Una serata speciale per l’eccellenza della distribuzione

All’avanguardia, efficienti, competitivi e anche un po’ resilienti. Non è univoco l’identikit dell’eccellenza della distribuzione di materiali edili made in Italy tracciato dalla seconda edizione dello Store Innovation Award, il concorso promosso dalla rivista Il Commercio Edile, con il patrocinio di Federcomated e Sercomated, nato per premiare chi è capace di distinguersi nel settore della distribuzione di materiali, sistemi, finiture, accessori e attrezzature per l’edilizia e l’architettura. Un riconoscimento unico in Italia, che per il secondo anno consecutivo ha visto la partecipazione di importanti nomi nel settore nazionale del commercio di materiali edili, che da nord a sud hanno inviato la loro candidatura per concorre ai dieci titoli in palio, tutti ambitissimi. «Quest’anno per la giuria dello Store Innovation Award è stato difficile trovare un compromesso sui punti vendita candidati. Tutti quanti hanno lavorato bene e rappresentano dei centri di eccellenza perché hanno saputo cogliere prima degli altri cambiamenti e idee innovative», ha spiegato l’amministratore delegato di Tecniche Nuove, Ivo Nardella.

Un premio quindi che mira a mettere in luce le punte di diamante del mercato, esempi da seguire, uomini e donne a cui ispirarsi, come Stefano Colombino del Gruppo Icos di Torino, a cui è andato il primo premio assoluto, quello di Retailer of the Year 2017.
Sono state 60 le realtà autocandidate allo Store Innovation Award «ma solo 43 sono state ammesse al contest, perché alcuni profili non rispecchiavano i requisiti richiesti. Tra questa rosa i giurati hanno scelto le migliori», fa sapere il direttore de Il Commercio Edile, Francesca Malerba, membro della giuria dell’award presieduta da Ivo Nardella e formata da Mario Verduci (segretario generale Federcomated e amministratore delegato Sercomated), Gabriele Nicoli (vice presidente Sercomated), Paolo Colombo (presidente Assoposa), Alessandro Ponti (presidente Harley & Dikkinson Finance), Edoardo Sabbadin (docente di Economia e gestione delle imprese presso l’Università di Parma), Marco Casamonti (direttore della rivista Area), Laura Tarroni, (direttore di redazione Casastile) e Filippo Tramelli (web strategist e responsabile formazione di PrimoPiano).

Ai vincitori delle varie categorie è stata consegnata una targa e una vetrofania che segnala il punto vendita come selezionato dallo Store Innovation Award e un buono per la partecipazione al corso online “Facebook per il punto vendita. Consigli e strategie per aumentare la visibilità” dell’Accedemia di Tecniche Nuove.

La cerimonia di premiazione si è svolta il 14 settembre nei prestigiosi spazi del Palazzo della Cultura di Tecniche Nuove di Milano, a cui ha preso parte un parterre d’eccezione, oltre 200 rappresentanti del mondo della produzione, della distribuzione e delle istituzioni del settore delle costruzioni italiane. L’evento è stato animato dalla caparbia conduzione di Moreno Morello, l’uomo “in bianco” di Striscia La Notizia, e da un gala dinner dal sapore piacevolmente conviviale ambientato al 13mo piano del Palazzo della Cultura.

Lo Store Innovation Award con questa seconda edizione si è confermato l’appuntamento più atteso del panorama nazionale della distribuzione e della produzione di materiali edili e tornerà per la sua terza edizione il prossimo anno a settembre, arricchito di importanti novità.

Articoli correlati:

I VINCITORI DELLO STORE INNOVATION AWARD 2017

I Best Partner

I Retailer scelti dalla Redazione

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here