Speciale Smartworking

Paolo Toninelli, Bampi. Lavorare (in remoto) ai tempi del Coronavirus

«In anticipo di una settimana rispetto all’emanazione del primo Dpcm restrittivo, in Bampi si è deciso di chiudere l’azienda. Decisione non facile ma necessaria. Questo periodo – che ancora non sappiamo quanto e come si protrarrà – ci permette di leggere, approfondire, scrivere, progettare. I canali di comunicazione ci consentono di continuare a dare un supporto, soprattutto a progettisti ed imprese idrauliche che su di noi hanno sempre fatto affidamento per consulenza ed assistenza. Certo, in questi giorni, siamo impegnati a rimodulare quanto avevamo pianificato a fine 2019, con l’enorme handicap di ignorare in quale modo il mercato edilizio riprenderà. Ma l’aspetto più interessante, resta la dilatazione del tempo per noi stessi. Ovvero, viene stimolata la nostra attitudine ad elaborare e saper proporre qualcosa di più originale e di nuovo. Per questo invito tutti, soprattutto coloro che navigano sui social (come utenti passivi, cioè non ideatori di contenuti), a dedicare del tempo per approfondire le notizie, valutare le fonti, incrociare i dati, conoscere le competenze e referenze degli autori di una notizia. Insomma, non condividiamo di pancia, ma usiamo la testa». Paolo Toninelli, Responsabile Marketing Bampi

Leggi anche:

Quaranta Brand si raccontano

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here