Caleido

Scaldasalviette e radiatori: le nuove tendenze

(foto di Caleido)

Caleido interpreta le tendenze del lifestyle abitativo contemporaneo con la collezione di Radiatori Design firmata da Giuseppe Bavuso, che dopo Stilus si arricchisce di un nuovo prodotto, Sam: una nuova concezione di scaldasalviette, che combina praticità ed estetica, diventando un’icona di design e un complemento d’arredo portatile, itinerante ed elegante.

L’idea è quella di dar vita ad uno scaldasalviette destinato a diverse tipologie di ambienti,  unendo la trasportabilità all’elevata componente estetica. Sam è libero da vincoli spazio-temporali, è leggero, di facile collocazione e destinazione d’uso: dialoga infatti con l’ambiente in cui viene installato e si completa di accessori che permettono una diversa funzionalità a seconda dello spazio abitativo in cui si trova.

La presenza del tessuto, elastico e traspirante, consente poi di combinare estetica e praticità e di personalizzare lo scaldasalviette con colori originali, facendolo diventare un oggetto non solo nomade, ma anche giovane e pop.

Si inaugura, inoltre, una nuova collaborazione con gli architetti Gabriele e Oscar Buratti, che, con i nuovi radiatori Ottolungo e 1000 righe e 100 righe, uniscono funzionalità ed estetica.

La proporzione dello spazio e la sua tettonica strutturale e compositiva sono i temi che hanno generato il progetto di Ottolungo, radiatore che è una sorta di colonna binata, fusa in un solo elemento, che misura l’ambiente in altezza e lo caratterizza con il gioco di ombre che la sua forma genera sulla parete di fondo. Ottolungo è un oggetto morbido, femminile nelle forme, essenziale ed elegante; un’originale interpretazione del radiatore che diventa colonna architettonica dello spazio abitativo.

Le diverse misure in altezza, la possibilità di essere fissato sia a parete che essere free-standing, il funzionamento idraulico o elettrico, consentono un uso diversificato del prodotto; un sistema di aggancio a scorrimento sul retro consente l’inserimento di vari accessori, come portasciugamani e appendiabiti, posizionati a diverse altezze.

Per 1000 righe e 100 righe, invece, Gabriele e Oscar Buratti sono partiti dal concetto di luce, intesa come materia stessa del progetto architettonico nel momento in cui incontra una superficie, riuscendo a generare riflessi, ombre e disegni inaspettati.

Il risultato finale è una nuova concezione di radiatore, con una trama tridimensionale che può reagire con la luce, in particolare con la sua direzione di arrivo, che cambia naturalmente durante l’arco della giornata. Le due texture, 1000 righe e 100 righe, interpretano la tecnica dello scavo della superficie piana, per formare scanalature verticali concave: la prima si presenta con un passo molto fitto e ripetitivo, mentre la seconda si ammorbidisce e traccia un ritmo più leggero ed arioso.

Previsti in diverse misure, sia verticali che orizzontali, possono essere usati sia singolarmente che mixati tra loro.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here