Impresa Sicura. Il bando per il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto dei dpi durante la pandemia

Invitalia, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo, di proprietà del Ministero dell’Economia, ha lanciato il bando Impresa Sicura rivolta alle imprese che vogliono richiedere il rimborso per le spese sostenute, a partire dal 17 marzo, per l’acquisto di dispositivi e strumenti di protezione individuale durante l’emergenza epidemiologica da Coronavirus.

Al bando possono partecipare tutte le imprese di qualsiasi dimensione, attive nel Registro delle imprese non in liquidazione, che operino (con prima o seconda sede) nel territorio nazionale

Impresa Sicura, per cui sono stati stanziati 50 milioni di euro (fondi Inail, art 43.1 DL Cura Italia del 17 marzo 2020) si svolge in 3 fasi distinte che prevedono, nella prima fase la prenotazione del rimborso (dall’11 al 18 maggio), poi la pubblicazione dell’elenco, in ordine cronologico, delle prenotazioni con l’indicazione dell’avvenuta ammissione, o meno, della domanda e, infine la presentazione della domanda di rimborso.

Le attività per l’erogazione dei rimborsi saranno avviate subito dopo la conclusione della fase di compilazione ed entro il mese di giugno 2020 si procederà con i rimborsi.

Impresa Sicura rimborsa l’acquisto di:

  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • dispositivi per protezione oculare;
  • indumenti di protezione quali tute e/o camici;
  • calzari e/o sovrascarpe;
  • cuffie e/o copricapi;
  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici

SCARICA QUI IL BANDO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here