Immobiliare. Calo nell’erogazione dei mutui

Secondo i dati diffusi da Banca Italia nel terzo trimestre del 2017 il mercato immobiliare è stato caratterizzato da una diminuzione del 6,4% dell’erogazione dei mutui rispetto allo stesso periodo del 2016, una percentuale corrispondente a – 729 milioni di euro.

Elaborando i dati del report Banche e istituzioni finanziarie III trimestre 2017, l’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa mette in evidenza come il settore stia attraversando un momento di rallentamento dovuto a una diminuzione delle operazioni di surroga e sostituzione del mutuo, elementi che hanno fortemente inciso negli anni precedenti all’aumento annuale del mercato del credito. Nel terzo trimestre dello scorso anno, la quota delle nuove operazioni per l’acquisto ha inciso per l’87,1% del totale mentre la restante parte, 12,9%, è legata a sostituzione e surroga; nel secondo trimestre del 2016 la quota relativa alla sostituzione e surroga era del 17,2% nel quarto trimestre 2015 arrivava fino al 23,1%.

L’analisi dei dati per macroarea rileva come il calo sia più accentuato nelle aree del Nord Est, del Centro e delle Isole, mentre risulta più contenuto al Sud Italia e nel Nord Ovest. Nonostante l’andamento del terzo trimestre, analizzando i dati cumulativi dei primi nove mesi del 2017, le macroaree del Nord permangono in crescita rispetto al pari periodo del 2016, mentre Centro, Sud e Isole virano in territorio negativo anche nel saldo di periodo. Nel terzo trimestre 2017 crescono Abruzzo e Lombardia; quest’ultima, oltre a far registrare una crescita (+1,5%), con i suoi 2.617 milioni di euro di mutui erogati si conferma la prima per volumi in Italia anche nel terzo trimestre dell’anno.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here