Dea Group. Espansione rapida per un’aggregazione innovativa

“Chiudere il cerchio” fra produttori, distributori e imprese attraverso accordi chiari e una gestione trasparente: Dea Group propone un approccio alternativo al mondo dei gruppi, secondo una visione su scala nazionale

«Dea Group propone un approccio innovativo al tema delle aggregazioni fra distributori di materiali da costruzione – afferma Marco Fedele, Presidente e Direttore generale. Ci ispiriamo alla maieutica di Socrate, perciò consideriamo il dialogo fra i diversi attori della filiera (distributori, imprese edili, produttori, ecc.) quale fondamento ideale e principio ispiratore dell’attività del consorzio».

Marco Fedele

«Il consorzio accomuna distributori, produttori e imprese e si fa interprete di un profondo innovamento nel mondo delle aggregazioni, basato sulla certezza delle regole, l’uguaglianza fra gli associati e la trasparenza degli accordi. Su queste basi vogliamo creare valore aggiunti per tutti gli attori, rendendo il mercato più interconnesso ed efficiente anche per ridurre l0impatto delle disfunzioni che si verificano normalmente lungo la filiera» Marco Fedele, Presidente e Direttore generale di Dea Group

La sede operativa di Dea Group a Fiano Romano è al servizio dei distributori per le loro esigenze logistiche (foto Dea Group)

Certezza, uguaglianza, trasparenza

Perché costituire un nuovo gruppo?

«I motivi che hanno portato alla nascita di Dea Group sono numerosi. Innanzitutto, abbiamo constatato che in alcune zone del paese – in particolare nelle regioni del Centro Italia – le aggregazioni siano ancora troppo poche, troppo piccole come dimensioni, troppo vincolate alla scala territoriale e, purtroppo, ancora troppo poco incisive rispetto alle effettive potenzialità offerte a gruppi e consorzi fra i distributori dal mercato.

Verbeni Edilizia (Roma) è un punto di riferimento per l’ingrosso di materiali e attrezzature per il settore dell’edilizia

Assistiamo inoltre allo sviluppo di fenomeni sempre più importanti per il settore, come la diffusione dell’e-commerce e la crescente aggressività della Gdo, che si stanno diffondendo ed evolvendo molto rapidamente e che rischiano di assumere una posizione dominante nei confronti del mondo delle piccole e medie imprese, fondamentale per l’economia del nostro paese e ampiamente maggioritario nella distribuzione dei prodotti edili. Infine, conosciamo quali sono le politiche e gli obiettivi effettivamente perseguiti all’interno di alcune aggregazioni, rispetto ai quali riteniamo di dover offrire una concreta alternativa basata sulla certezza delle regole, sull’uguaglianza di tutti i soci (indipendentemente dai parametri economici) e sulla trasparenza nella gestione dell’attività.

Dea Group è il risultato concreto delle soluzioni a queste riflessioni. Si tratta perciò di un’iniziativa innovativa sotto molti punti di vista, che mette a sistema le esperienze professionali e imprenditoriali maturate dai fondatori. La struttura è molto snella: oltre al sottoscritto comprende l’Amministratore delegato, ing. Alessandro Vosa, e il Direttore vendite, Anna Nori, che coordina i promotori distribuiti sull’intero territorio nazionale».

Un mercato più efficiente

La vostra è una realtà giovane…

«Il gruppo è stato fondato nell’ottobre 2020 ma ha iniziato a lavorare a pieno regime solo dal gennaio scorso. Durante il primo mese di attività si sono già associati una dozzina di distributori, attivi in Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Umbria e Veneto.

Il gruppo in sintesi
Fondata nel 2020, Dea Group propone un nuovo modello di aggregazione che si pone come struttura di intermediazione fra produttori, distributori e imprese, con l’obiettivo di minimizzare le diseconomie della filiera dell’edilizia a vantaggio degli associati. La sede direttiva è situata nel centro di Roma, mentre il polo operativo con l’area amministrativa si trova Fiano Romano, dove il magazzino è a disposizione degli associati per facilitarli nella logistica su scala nazionale. Il consorzio sta selezionando professionisti in grado di affiancare le attuali risorse per far progredire il progetto. I distributori associati a Dea Group sono situati sull’intero territorio nazionale e operano in diversi ambiti merceologici legati direttamente all’edilizia e non solo. Il gruppo è molto giovane, perciò gli associati sono in continuo aumento.

Si tratta dei primi risultati che sono più che positivi. Entro il primo semestre 2021, contiamo di portare la compagine degli associati – che, contrariamente a tutte le altre realtà aggregate, è aperta anche ai produttori e alle imprese edili – a una cinquantina di ragioni sociali, e di raddoppiarne il numero entro la fine dell’anno.

Sud Trade (Rosarno, Reggio Calabria) si occupa di ferramenta, attrezzature e utensili per l’edilizia e per il fai da te

Sul fronte delle forniture, infatti, uno dei nostri obiettivi è ampliare la penetrazione sul mercato dei produttori locali che, spesso, da soli non sono in grado di far portare i propri prodotti al di fuori del loro naturale bacino territoriale. Questo significa, ad esempio, che attraverso Dea Group un produttore siciliano o altoatesino può far arrivare i propri prodotti all’altro capo della penisola, dove trova uno o più distributori in grado di finalizzare la vendita.

Parallelamente, i distributori associati possono accedere a prodotti che fino a oggi erano praticamente irraggiungibili, abbattendo di fatto la barriera costituita dalla distanza geografica. Si tratta di un sistema che presenta notevoli potenzialità in fatto di margini per entrambe le categorie e che, grazie a un’efficace gestione della logistica, sarà messo a disposizione anche delle imprese edili per le loro necessità di approvvigionamento, ovunque si trovino a lavorare.

Fer.Pe. (Passo Corese, Rieti) si occupa di utensileria, giardinaggio, elettricità, bricolage, vernici e colori

In particolare, sul fronte della distribuzione, facendo leva su queste nuove realtà produttive anche operanti a livello europeo, intendiamo abbattere i problemi legati alla concorrenza tra i punti vendita attivi nello stesso territorio. Parallelamente, mettiamo a disposizione un servizio logistico che consente ai distributori di ridurre le scorte a magazzino».

Una visione chiara

Si tratta di un progetto innovativo…

«L’obiettivo finale è rendere il mercato più interconnesso ed efficiente, andando a ridurre l’impatto delle disfunzioni che si verificano normalmente lungo la filiera, creando così valore aggiunto per tutti gli attori. Il consorzio si pone anche il traguardo di aumentare la trasparenza del mercato, con accordi chiari che regolano ruoli, attività e obiettivi anche dal punto di vista economico».

Con quali modalità?

«In modo semplice e intuitivo. Il produttore associato, che ha tutto l’interesse a incrementare la propria presenza nel mercato, sa di poter contare su una struttura in grado di distribuire i suoi prodotti su scala nazionale e, per questa attività svolta dal consorzio e dagli associati, riconosce un compenso proporzionato al fatturato effettivo. Questo compenso sarà suddiviso fra i singoli distributori, i promotori e il consorzio stesso.

Il Chiodo Fisso a Poggio Mirteto (Rieti) propone principalmente prodotti per ferramenta, utensileria e giardinaggio

Dal punto di vista del distributore, il contratto che proponiamo contempla un allegato che, per ciascun produttore, riporta le premialità previste a seconda del volume sviluppato nell’arco dell’anno. In pratica, da subito, ogni associato conosce i vantaggi economici derivanti dalla vendita e può perciò regolarsi di conseguenza durante l’esercizio quotidiano della propria attività d’impresa».

Quali sono i requisiti indispensabili per chi si volesse associare?

«La caratteristica principale è una chiara visione della propria impresa di distribuzione. Siamo perciò attenti alla propensione alla crescita aziendale, alla differenziazione degli ambiti merceologici, alla pianificazione delle attività, alle competenze commerciali e tecniche del management, al grado di formazione dei dipendenti e, non meno importante, alla regolarità nei pagamenti».

Macinanti (Roma) è fra i distributori più affidabili per il settore dell’edilizia nella capitale e nella provincia

Quali altre opportunità offrite ai vostri associati?

«La copertura assicurativa è un altro aspetto spesso trascurato ma che, dal nostro punto di vista, riveste una grande importanza per ogni attività imprenditoriale. L’accordo stretto con un broker assicurativo – conclude Marco Fedele – ci assicura una linea privilegiata d’accesso a tre grandi marchi come Generali, Groupama e Facile.it, con interessanti vantaggi per gli associati».

Trasformazione digitale per formazione e cantiere
Dea Group sta mettendo a punto una serie di servizi mirati alle diverse categorie di associati, ad esempio per quanto riguarda la formazione professionale del personale, i corsi di aggiornamento per i clienti, l’assistenza tecnica alle imprese, il marketing e la comunicazione, eccetera. Ma non si tratterà di servizi tradizionali: il consorzio vuole infatti innovare ricorrendo alle tecnologie più moderne. Il gruppo ha siglato un’importante accordo di collaborazione con Piazza Copernico (ente accreditato per la formazione professionale) e con Conformity (società leader nell’e-learning), con l’obiettivo di erogare corsi di formazione e aggiornamento, in presenza e a distanza, incontrando così anche le esigenze legate alla ri-partenza post-pandemia, negli orari scelti dalle aziende. In prospettiva potranno anche essere attivati ulteriori servizi digitalizzati, mirati a facilitare le relazioni fra produttori, distributori e imprese, portando anche in cantiere le più evolute soluzioni connesse all’Industria 4.0 per ottimizzare i tempi e la precisione nella risposta da parte degli attori interessati. Sul fronte delle relazioni umane, l’obiettivo consiste invece nell’organizzazione ogni anno di almeno due eventi collettivi “B2B”, che hanno lo scopo di far conoscere e mettere in comunicazione diretta gli associati. Compatibilmente con le restrizioni legate alla pandemia, il primo dovrebbe svolgersi a maggio 2021 in una villa situata nei pressi di Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here