Terreal Italia. Inaugurata la chiesa a Ferrara progettata da Embt

(foto Terreal Italia)

Sono stati inaugurati il complesso parrocchiale e la chiesa di San Giacomo Apostolo a Ferrara, progettati dallo studio di architettura Benedetta Tagliabue–Miralles Tagliabue EMBT, con la collaborazione dell’artista Enzo Cucchi e del liturgista Roberto Tagliaferri. Un importante traguardo per la città: l’edificio ha un grande valore simbolico e un forte impatto sull’identità del territorio.

L’architetta Benedetta Tagliabue descrive con queste parole l’edificio:«Abbiamo progettato questa chiesa con l’idea di dare alla comunità un’architettura che fosse momento di raccoglimento speciale…abbiamo guardato Ferrara con le sue meravigliose architetture in mattoni e a questo abbiamo unito l’idea di una mongolfiera caduta dal cielo…».

L’opera, che vede l’utilizzo nelle facciate e nella pavimentazione della terracotta SanMarco, è il risultato di un concorso a invito organizzato nel 2011 dalla Conferenza Episcopale Italiana (Cei) per la progettazione di tre complessi parrocchiali per il Nord, Centro e Sud Italia.

Il progetto del complesso parrocchiale e la facciata

(foto Terreal Italia)

L’espressività dei materiali rende il complesso parrocchiale accogliente e familiare, grazie anche all’uso in facciata del mattone a vista a pasta molle, tipico elemento delle architetture di Ferrara. La grande piazza antistante la chiesa, anch’essa realizzata con inserti in mattoni a pasta molle posati a spina di pesce, come nella tradizione, si presenta come un’estensione naturale del sagrato. All’interno l’edificio presenta un’imponente copertura voltata in legno che ricorda le navate romaniche e gotiche e che si sviluppa a raggera intorno ad un anello di luce che circonda un baldacchino sospeso, sorretto da una grande croce realizzata dall’incrocio di due travi antiche.

(foto Terreal Italia)

L’architetta ha scelto per la facciata la terracotta, un materiale caldo e accogliente. In particolare per le facciate si alternano campiture a intonaco bianco, a faccia a vista tradizionale con mattoni 12×25 x 5,5 cm e un particolare bugnato sempre in terracotta che prende ispirazione dal palazzo dei Diamanti di Ferrara realizzato con mattoni a pasta molle speciali “a diamante” appositamente disegnati da Benedetta Tagliabue e realizzati da Terreal Italia nella sua fornace di Noale (VE).

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here