Secco Sistemi. La casa a Mantova di Unostudio

(foto Secco Sistemi)
(foto Secco Sistemi)

Progettata con l’obiettivo dichiarato di ridurre e filtrare la vista verso il contesto esterno banale, la casa racchiude al proprio interno una natura ricostruita reinventando il modello della casa romana in chiave contemporanea. Il piano terra si estende su quasi 300 mq, una superficie pressoché uguale a quella dedicata agli spazi aperti. A livello strada, un grande portico schermato da un pannello-griglia in marmo massello e con vista su un albero, garantisce la privacy senza rinunciare all’aria aperta.

(foto Secco Sistemi)
(foto Secco Sistemi)

Tuttavia tutti i piaceri di solito a disposizione nel giardino delle ville classiche, sono stati letteralmente spostati sul grande tetto terrazzo che accoglie piscina, barbecue, living room e ampia cucina esterna ma anche un piccolo spazio coperto con bagno turco e cucina interna d’appoggio. Una scelta che permette di mantenere intatta l’intimità senza privarsi delle gioie della vita all’aperto.

(foto Secco Sistemi)
(foto Secco Sistemi)

Anche il mix dei materiali contribuisce all’identità forte del progetto. L’ardesia indiana grigia della pavimentazione esterna si abbina a una pietra nord africana molto chiara  che riveste alcune pareti esterne e viene utilizzata anche nelle pavimentazioni interne creando un effetto naturale di continuità. L’altra presenza dominante è quella del corten che è stato utilizzato non solo per tutti i serramenti ma anche per le travi di sostegno esterne e i corrimano, le balaustre e i gradini delle due scale interne ed esterne.

Ebe85 di Secco Sistemi

(foto Secco Sistemi)

(foto Secco Sistemi)

Spiega l’architetto Federico Fedel di unostudio che ha firmato il progetto della Casa B. 01_federico_over«Ho declinato la presenza del corten in tutto il progetto perché è un materiale che mi piace. Ha la naturalità del legno ma la durabilità dell’acciaio. Attraverso l’utilizzo del corten, ho legato tutti tutte le finestre e porte finestre scorrevoli costruite con i profili del sistema Ebe85 di Secco Sistemi con tanti altri elementi funzionali e decorativi della casa. Inoltre la complessità del progetto che include anche dei serramenti speciali mi ha portato a rivolgermi ad un’azienda di alta affidabilità come Secco Sistemi».

(foto Secco Sistemi)
(foto Secco Sistemi)

La tonalità calda del corten si stacca dalle tinte neutre della pietra chiara in esterno e dalle tinteggiature bianco e grigio in interno dando alla casa un aspetto del tutto unico. L’estetica è combinata con una ricerca esigente di funzionalità e durabilità. Nelle imbotti che incorniciano le finestre stesse, il tutto rigorosamente in corten, sono racchiusi e sottratti alla vista il sistema d’allarme e due tende, una oscurante e una filtrante. Inoltre, le elevate prestazioni acustiche ed energetiche del sistema Ebe 85 contribuiscono all’alto comfort abitativo. L’attenzione alla sostenibilità di tutto il progetto si esprime anche con l’installazione di un impianto fotovoltaico che occupa metà tetto ma assolutamente invisibile. Estetica e sostenibilità impeccabilmente abbinate fanno la forza del progetto

.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here