Mutui a tasso fisso e durata media di 24 anni

È sicuramente un trend positivo quello del mercato dei mutui in Italia, che negli ultimi 3 anni consecutivi hanno segnato un aumento delle erogazione. Dalle ultimi rilevazioni trimestrali del 2017 la spinta alla crescita sembra però aver diminuito la sua forza.

Il mercato rileva un calo delle surroghe e sostituzioni che compensa la crescita delle operazioni di acquisto. Dal lato della domanda si evince un moderato calo delle interrogazioni di mutui rispetto al 2016.

I principali indici dei tassi di riferimento sono ancora a livelli molto bassi, le banche applicano spread convenienti e le quotazioni immobiliari rimangono interessanti: in questo scenario ci sono buone opportunità per le famiglie che vogliono affacciarsi all’acquisto dell’abitazione.

L’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato i dati di coloro che hanno sottoscritto un finanziamento ipotecario attraverso le agenzie a marchio Kìron ed Epicas, individuando così le caratteristiche socio-demografiche di questo mercato a livello nazionale (l’analisi si riferisce al primo semestre 2017).

Il 72% di coloro che hanno acceso un mutuo nella prima parte del 2017 ha un’età compresa tra 18 e 44 anni, con la percentuale maggiore nella fascia tra 35 e 44 anni. A livello nazionale l’età media è di 39,7 anni. Al crescere dell’età diminuisce la percentuale di coloro che ricorrono al mutuo. A livello di macroaree geografiche il risultato è simile con l’eccezione della macroarea nord-orientale che raccoglie il 40,8% dei mutui nella fascia di età più bassa (18-34 anni).

La durata media del mutuo si aggira intorno a 24 anni e la maggioranza dei mutui stipulata (70,2%) ha una durata compresa tra 21 e 30 anni.

Per quanto riguarda la tipologia di mutuo si nota come il tasso fisso prevalga con il 74,1% delle preferenze. Il 39,1% dei mutui stipulati riguarda un importo compreso tra 100 e 150 mila euro, seguito da un 37,9% che ha un importo compreso tra 50 e 100 mila euro.

L’importo medio del mutuo a livello nazionale si aggira intorno a 113.700 euro. L’importo medio più elevato, 121.354 euro, si regista nella macroarea dell’Italia centrale. L’Italia nord orientale e nord occidentale registrano un importo medio di mutuo superiore alla media, mentre l’Italia meridionale e insulare registra importi di mutuo più bassi, come è ovvio che sia visto anche i prezzi immobiliari più contenuti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here