Laterlite. A Fidenza la “Casa sul parco” si veste di verde

Foto di Montanari Costruzioni srl

I tetti verdi stanno prendendo piede sempre di più anche in Italia grazie ai vantaggi di tipo funzionale, ambientale ed economico che riescono ad apportare ad un edificio. Per questo lo studio d’architettura Del Boca + Partners, in collaborazione con gli architetti Giovanni e Simona Rossi, nel progettare la “Casa sul Parco” a Fidenza, come espressione di comfort abitativo e di efficienza energetica, ha scelto di inserire giardini pensili su ogni piano del nuovo edificio. Nella realizzazione di questi spazi protagoniste assolute sono state le soluzioni a verde Laterlite a base di argilla espansa Leca.

“Casa sul Parco” è nuovo edificio multiresidenziale costruito vicino al City Center Park di Fidenza (Pr) che si compone di 10 unità abitative. La committente è l’impresa Montanari Costruzioni, che voleva realizzare un edificio dalle alte prestazioni energetiche e che garantisse il massimo livello di comfort abitativo. Grazie all’impegno e alla competenza del costruttore-promotore, “Casa sul Parco” ha ottenuto anche la certificazione Active House Italia e il Label International Active ed è il primo complesso residenziale della provincia di Parma a essere certificato dal Passive House Institute Italia.

L’edificio presenta un’architettura plastica e leggera e risulta particolarmente definito sul piano tecnologico, a partire dall’involucro edilizio, progettato con l’obiettivo di contrastare eventuali ponti termici. Il nuovo fabbricato sorge sul sedime di un preesistente villino di inizio Novecento di ispirazione Liberty e presenta tre volumi di altezze e dimensioni diverse, di cui quello d’angolo, sospeso su sei grandi pilastri inclinati, intende richiamare i tronchi secolari dei tigli del parco prospiciente e reinterpretare l’impianto a torre dell’edificio novecentesco originario. Gli altri due corpi ospitano le residenze tra slittamenti dei piani e aggetti longitudinali che danno vita ad ampi spazi aperti, veri e propri giardini pensili.
Per garantirne l’efficacia e la durata nel tempo è particolarmente importante la corretta progettazione dello strato drenante, che deve garantire un livello costante di umidità per favorire il normale accrescimento del verde e allo stesso tempo evitare l’insorgere di ristagni idrici. Per raggiungere tali obiettivi, l’impresa costruttrice ha deciso di utilizzare l’argilla espansa Leca quale materiale per la creazione dello strato di drenaggio, conoscendone le particolari proprietà tecnologiche che la caratterizzano – prodotto leggero, resistente, isolante, naturale – che ne fanno una soluzione l’ideale per questo tipo di applicazioni.

Nel caso del progetto “Casa sul Parco” è stata utilizzata la soluzione LecaGreen Estensivo, substrato colturale leggero, materiale ideale per la progettazione di giardini pensili, per inverdimenti in ambiti di ristrutturazione e per spessori di substrato ridotti adatto alla coltivazione di piante specifiche per inverdimenti estensivi come Sedum, piante arbustive a sviluppo limitato e graminacee.
La leggerezza dei materiali Leca e la grande praticità di posa in opera ne hanno permesso l’approntamento in tempi estremamente rapidi, grazie anche alla fornitura in cantiere in “Big Bag” da 2 m³ che ne permette la facile movimentazione.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here