Ecobonus e sismabonus, le proposte di Ance

Il presidente dell’Ance, Giuliano Campana, aprendo il convegno “Ecobonus e sismabonus, la grande occasione per la sicurezza e l’efficienza energetica della casa”, ha illustrato il pacchetto di proposte, messo a punto in vista della legge di Bilancio 2018, che mirano a sfruttare al meglio le potenzialità dell’ecobonus e del sismabonus e a garantirne maggiore efficacia nel tempo.

«Abbiamo a disposizione una serie di strumenti fiscali che possono innescare quel grande piano di manutenzione e riqualificazione che auspichiamo da tempo, ma servono miglioramenti per renderli sempre più efficienti e duraturi». Giuliano Campana, presidente Ance

 

L’Ance chiede innanzitutto la proroga fino al 2020 della detrazione Irpef commisurata al 50% dell’Iva dovuta sull’acquisto di abitazioni in classe energetica A o B, così da riuscire a indirizzare la domanda verso l’acquisto di abitazioni non inquinanti e più efficienti. Nella stessa ottica propone anche la messa a regime della detrazione Irpef per il recupero edilizio, nelle formulazioni potenziate e in vigore fino al 31 dicembre 2017, e la proroga fino al 2021 della detrazione per interventi di riqualificazione energetica eseguiti su edifici esistenti.

Per quanto riguarda invece gli interventi di prevenzione sismica degli immobili, con la manovra correttiva 2017, si è fatto, secondo Ance, un importante primo passo verso un progetto serio di riqualificazione del territorio. Si è introdotta infatti una detrazione Irpef 75%-85% del prezzo di vendita (fino a un massimo di 96.000 euro) per l’acquisto di case antisismiche, site nelle zone più a rischio, derivanti da interventi di demolizione e ricostruzione e vendute dalle imprese che hanno realizzato l’intervento. Attualmente l’utilizzo del beneficio è limitato per le case in zona sismica 1. Ance auspica invece che il bonus venga esteso anche alle zone 2 e 3, sia per le abitazioni che per gli immobili a uso produttivo. Interventi di questo tipo favorirebbero un reale avvio dei processi di sostituzione edilizia.

Allegati:

Ecobonus – Sismabonus – parte I – mercato

Ecobonus – Sismabonus – parte II – guida pratica fiscale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here