Vimar. Ottenuto premio Conai per la tutela dell’ambiente

Foto di Vimar

Vimar ottiene un importante riconoscimento per il suo impegno nei confronti della sostenibilità ambientale. L’azienda di Marostica è infatti tra i vincitori del “Bando Conai per la prevenzione – Valorizzare la sostenibilità ambientale degli imballaggi 2019”, annunciati il 14 novembre.

Non è la prima volta che Vimar vince questo premio, l’ha infatti già ottenuto tre volte nel 2015, nel 2017 e nel 2018; a questi si aggiunge l’Oscar per l’imballaggio, vinto nel 2016.
Quest’anno il riconoscimento è frutto del progetto di miglioramento dell’imballaggio del comando domotico 2 moduli a 4 pulsanti. Il team Vimar, con specifici accorgimenti, è infatti riuscito a ridurre sia il volume che il peso del contenitore, il che ha comportato un risparmio di materia prima oltre a un’ottimizzazione della logistica e di conseguenza dei volumi di spedizione.

Vimar è impegnata da tempo nella tutela dell’ambiente e in questo campo ha già consolidate attività. Tra queste la progressiva eliminazione dei bagni galvanici per le finiture metalliche sostituiti dall’innovativo e più ecologico trattamento Msd che, sfruttando i principi della fisica e non della chimica, elimina qualsiasi tipo di emissione nociva; ma anche l’utilizzo ormai da anni di vernici a base acquosa o a reticolazione Uv per portare le emissioni di Cov (Componenti Organici Volatili) in atmosfera al di sotto del 50% dei limiti imposti dalle più stringenti norme europee.

La politica ambientale dell’azienda si basa su tre parole chiave Suddividere, segnalare, fare cultura. Da tempo Vimar ha avviato il Progetto Ambiente: un articolato programma trasversale all’intero ciclo produttivo che – partendo da una corretta suddivisione dei rifiuti – consente di riciclare il 60% del materiale plastico di scarto e la maggior parte di quello metallico; di segnalare alla Ricerca & Sviluppo le difficoltà di separazione delle varie componenti per far sì che il prodotto sia progettato fin dall’inizio per essere totalmente scomposto e riciclato a fine vita. A ciò si aggiunge una continua attività volta a fare cultura nei reparti affinché i rifiuti vengano suddivisi alla fonte riutilizzando il materiale idoneo.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here