Un vademecum per installazione e montaggio di mobili in ambiti privati

Federmobili, in collaborazione con Cna, la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, ha diramato le linee guida per l’esecuzione di opere di montaggio e installazione di mobili in ambiti privati in tempi di Covid-19.

Data la possibilità di riprendere, dal 4 maggio, le attività di consegna e montaggio mobili (per chi è in possesso dei codici Ateco 43.32.02 e/o 49.42.00) le linee guida indicano uno schema di lavoro per adottare le misure minime di protezione sanitaria nei confronti del contagio, in attesa che vengano emanati precisi provvedimenti da parte delle autorità, per la gestione di piccoli cantieri temporanei presso le abitazioni dei clienti.

In considerazione di questa prima finestra di attività e in vista della ripartenza a pieno regime nei modi e nei tempi che le competenti autorità indicheranno, ci si dovrà occupare di come ripensare la fase di montaggio e installazione di mobili presso l’abitazione del cliente, dove, di solito, non sono presenti le figure professionali preposte al coordinamento delle misure di sicurezza, alle quali compete la definizione dei presidi sanitari minimi necessari.

Alle stesse linee guida ci si potrà ispirare anche per organizzare i sopralluoghi nelle abitazioni private in fase prevendita.

Scarica QUI il Vademecum

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here