Tetti freddi

L’ultima innovazione in fatto di tetti Isover Saint-Gobain si chiama Bituver California. L’azienda che in Italia ha due stabilimenti, a Vidalengo di Caravaggio (Bg) e Chieti, importa dalla West Coast americana una soluzione innovativa per realizzare quelli che vengono chiamati “tetti freddi”, ovvero tetti piani ad alta riflettenza ed emissività.

Si tratta di una serie di prodotti pensati per l’impermeabilizzazione e l’isolamento di superfici tipicamente chiare o bianche con elevata riflettenza, basso assorbimento della radiazione solare, elevata emissività termica, e quindi un buon indice di riflettenza solare, tra i criteri rilevanti anche per il protocollo Leed Nc 2009 Italia. Mentre i tetti scuri tradizionali riflettono una piccolissima parte del calore ricevuto dal sole, i tetti bianchi provocano l’innalzamento dell’indice di riflettenza con vantaggi sia sull’abbattimento del fenomeno dell’isola di calore, sia sull’isolamento delle strutture e quindi sul risparmio energetico. Due in particolare sono le soluzioni introdotte: la prima, Bituver Magaver California, è una membrana realizzata con speciale compound a base di bitume modificato con polimeri elastomerici di nuova generazione (Bpe), dall’alta riflettanza e dall’alta remissività termica, ideale per coperture di rilevante valore estetico e nelle quali sia necessario ridurre al minimo le operazioni di manutenzione. Bituver California-P è invece una pittura monocomponente ad alte prestazioni, adatta alle superfici anche già esistenti, occasionalmente praticabili in calcestruzzo, fibrocemento, legno, metallo e, in particolare, su membrane bitumepolimero, dal momento che, rivestendole e proteggendole dai raggi Uv, ne allunga la durata.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here