Tecnosugheri. Efficienza energetica, salubrità ed estetica del sughero

L’impiego dei materiali termofonoisolanti di origine naturale è sempre più apprezzato da un mercato che si evolve verso soluzioni eco-compatibili ed energeticamente sostenibili, mirate rispetto alle specificità climatiche del territorio italiano

(foto Tecnosugheri)

Fondata nel 1950 per la produzione di pannelli di sughero, da oltre 20 anni Tecnosugheri è l’importatore esclusivo per l’Italia del sughero espanso Corkpan: «Abbiamo stabilito solidi rapporti con il gruppo portoghese Amorim, leader mondiale del settore – spiega Giacomo Maffezzini, titolare e direttore commerciale.

Questa consolidata partnership ha reso l’azienda un importante riferimento per tutti i professionisti dell’edilizia e della bio-edilizia. La sede di Paderno Dugnano (Milano) dispone di spazi adatti allo stoccaggio e alla logistica dei prodotti, per garantire una pronta distribuzione sull’intero territorio nazionale».

Qual è la vostra proposta? 

«Il mercato italiano è sempre più ricettivo verso i materiali isolanti naturali ed eco-sostenibili. Nel caso del sughero espanso la materia prima è completamente naturale, il ciclo produttivo presenta un bassissimo impatto energetico e ambientale e i prodotti sono bio-compatibili e atossici. In particolare, i prodotti commercializzati da Tecnosugheri sono tutti dotati di certificati di prestazione che interessano non solo il risparmio energetico, ma anche la sostenibilità ambientale e la salubrità degli ambienti abitati, perciò propongono certezze che altri prodotti non sono in grado di offrire».

Qual è il principale vantaggio del sughero espanso rispetto ad altri materiali termoisolanti? 

«I vantaggi sono numerosi, ma c’è un aspetto che non viene mai citato. Si tratta di un prodotto insensibile all’acqua e all’umidità, perciò assolutamente immarcescibile anche nel caso di rottura di un pluviale. Esistono casi di cappotti in sughero espanso realizzati quasi un secolo fa, che sono ancora oggi perfettamente funzionali».

(foto Tecnosugheri)

Vantaggi visibili 

Rispetto ai termoisolanti di sintesi, il sughero è un materiale costoso… 

«Le normative sui consumi energetici privilegiano l’isolamento termico invernale rispetto a quello estivo. Questo orientamento favorisce gli isolanti sintetici che, pur essendo leggermente più performanti del sughero espanso, sono pressoché sprovvisti di inerzia termica. In pratica la loro massa non è sufficiente a proteggere gli edifici dalle alte temperature estive, al contrario del sughero espanso che presenta invece una massa termica notevole.

Per garantire le stesse condizioni di comfort estive di un edificio isolato con il sughero espanso, lo stesso edificio con cappotto sintetico dovrà ricorrere a un impianto di condizionamento che, oltre al costo iniziale, comporta anche un impatto notevole sui consumi. L’Italia non è un paese freddo e, negli ultimi anni, gli inverni sempre più miti e le estati sempre più torride: credo di aver detto tutto…».

Qual è il vostro rapporto con il mondo della distribuzione? 

«Dal punto di vista tecnico il sughero espanso è un prodotto di altissima qualità, perciò le ragioni del maggiore costo rispetto agli altri materiali devono essere spiegate. Purtroppo, la generalità dei distributori non è interessata a valorizzare le differenze e tende a proporre prodotti economici e poco performanti.

Ovviamente esistono delle eccezioni, ma si tratta di specialisti che, purtroppo, rappresentano ancora una nicchia del mercato. Oggi però l’approccio sta cambiando: il mercato sta capendo che anche i materiali che non si vedono sono importanti almeno quanto quelli che si vedono. Il nostro cappotto realizzato con pannelli di sughero espanso facciavista dimostra che si può fare buona architettura con materiali naturali, non dannosi per l’uomo e per l’ambiente, e che non hanno bisogno di manutenzione».

Giacomo Maffezzini

«Tecnosugheri mette a disposizione di progettisti, distributori e imprese edili un efficiente e puntuale servizio di consulenza pre e post-vendita, che fornisce fra l’altro analisi, suggerimenti e indicazioni per la corretta scelta del materiale e per l’efficace posa in opera, in conformità con le normative tecniche e per soddisfare i requisiti dell’architettura eco-sostenibile» Giacomo Maffezzini, Titolare e Direttore commerciale Tecnosugheri

Prestazioni certificate

Il sughero espanso è fra i materiali naturali più efficaci per l’isolamento termoacustico: è fabbricato in diverse tipologie di prodotti a seconda delle applicazioni: pannelli rigidi, tappetini sotto-massetto e sotto-pavimento, granulati per insufflaggio e per alleggerimento strutturale.

La materia prima è ottenuta dalla potatura della corteccia della quercia da sughero, essiccata, sminuzzata e riscaldata a vapore (tostatura). In questo modo le cellule si espandono e rilasciano resine e altre sostanze cerose, per aggregare granulato in blocchi compatti dimensionalmente stabili senza l’uso di collanti aggiunti.

Durante il raffreddamento, le resine creano una pellicola protettiva superficiale che rende i granuli (anche quelli interni al blocco) insensibili all’acqua e all’umidità, garantendo durata e prestazioni nel tempo. Corkpan appartiene alla categoria Icb (Insulation Cork Board”, che identifica il “pannello di sughero espanso auto-collato” prodotto nel rispetto della En 13170 (Marcatura Ce).

Certificato da Anab-Icea e dall’ente austriaco Natureplus, oltre che dal marchio Biosafe per la salubrità, il sughero Corkpan presenta prestazioni minime garantite dalla Marcatura Ce In particolare, l’inerzia termica dei pannelli Corkpan incrementa lo sfasamento dell’onda termica ai fini dell’isolamento invernale e anche estivo.

Il colore scuro, caldo e piacevole alla vista, lo distingue dal sughero “biondo” che, generalmente sprovvisto di Marcatura Ce, offre prestazioni autocertificate dal produttore. Il Corkpan risponde inoltre ai requisiti dei Criteri Ambientali Minimi da rispettare nel caso di appalti pubblici e di interventi agevolati con il Superbonus 110%.

Tutti i prodotti in sughero espanso

(foto Tecnosugheri)

Corkpan è il pannello per cappotti termoisolanti e per l’isolamento di platee, solai, pareti con intercapedine, coperture a falda e tetti piani.  È parte integrante del sistema Isovit Cork – ideale per interventi di riqualificazione e di nuova costruzione, da applicare anche su supporti in legno – che utilizza altri materiali di origine naturale (calce idraulica, micro-granuli di sughero) per garantire elevate prestazioni termoigrometriche e un’alta permeabilità al vapore.Le proprietà materiche del sughero tostato sono esaltate dai pannelli Corkpan Md Facciata, per l’uso facciavista senza rasatura. Questo cappotto insensibile all’acqua e all’umidità non necessita di manutenzione e, sotto l’azione dei raggi solari, si schiarisce creando particolari giochi di sfumature cromatiche.

Cork-Self Zero è specifico per l’isolamento dall’interno senza uso di collanti: i listelli di legno massello incassati nel pannello consentono il fissaggio al supporto, tramite tasselli autoespandenti, e l’ancoraggio a secco dei rivestimenti.

Dalla triturazione del sughero si ottiene il granulato Corkgran Tostato, disponibile in due granulometrie (3÷5 mm per insufflaggio; 3÷15 mm per l’isolamento di sottotetti, tramite impasto con calce, cemento o vetrificante).

Decork e Gencork sono pannelli per i rivestimenti interni con ottime prestazioni fono-assorbenti: il sughero espanso è modellato da frese Cnc, che realizzano un pattern tridimensionale idoneo anche a impreziosire gli ambienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here