Suggestioni vintage

(foto Bisazza)
(foto Bisazza)

La parola (termine inglese le cui origini francesi pare provengano dalla definizione “vin d’âge”, cioè “vino d’annata”), dal campo enologico si è trasferita nell’ultimo decennio a quello degli oggetti d’uso, della moda e dell’arredo d’interni. In quest’ultimo settore, che è quello che più ci interessa, si definisce “vintage” tutto ciò che rimanda, nelle forme, nei colori, negli elementi decorativi, ad epoche del passato più o meno remoto.

(foto Ceramica Bardelli)
(foto Ceramica Bardelli)

Non soltanto, quindi, anni Sessanta o Settanta (i più gettonati dal pubblico), ma anche primo Novecento, Art Déco e altre tendenze storiche che hanno creato archetipi formali (talvolta veri e propri oggetti di culto) ai quali molto spesso l’interior design attuale si ispira. Nei periodi di crisi e di incertezze, guardare al passato è senza dubbio rassicurante, anche se va sottolineato che la riproposizione di stili d’antan prevede sempre un aggiornamento tecnologico in grado di assicurare comfort e funzionalità attuali.  N

(foto Balocchi
(foto Balocchi)

ella rassegna merceologica proposta, abbiamo selezionato una serie di finiture, arredi e apparecchiature idrosanitarie in grado di suggerire, nello stile e nelle varietà tipologiche proposte, atmosfere e scenari abitativi che hanno connotato il passato sia italiano che internazionale.

(foto Simas)
(foto Simas)

Giochi geometrici e abbinamenti cromatici tipici delle tendenze optical e colorate degli anni Settanta caratterizzano un rivestimento ceramico e una collezione di piastrelle in cemento, entrambi adatti sia alle aree living della casa che alle zone più tecniche come il bagno. Segue una linea di miscelatori dalle forme ludiche e colorate, di forte impronta pop, che ha segnato la svolta dei rubinetti da un design serioso e tradizionale a linee più giocose e divertenti.

(foto Victoria+Albert)
(foto Victoria+Albert)

Fa un salto nel passato, ma rivisitandolo con uno styling contemporaneo alla ricerca del giusto equilibrio fra ieri e oggi, una collezione di sanitari che strizza l’occhio a stili storici come l’Art Déco o lo Streamlining (tendenza del design statunitense degli anni ’20).

(foto Valli & Valli)
(foto Valli & Valli)

Di notevole charme, nella sua elegante semplicità, il mobile lavabo-consolle che porta nell’ambiente bagno un attualissimo stile “shabby chic”, tra gusto provenzale e stile cottage inglese. Non meno suggestivo, anzi di notevole impatto scenografico soprattutto se ambientato in un loft di stile industriale, il radiatore multicolonna che ripropone, con attenzione al risparmio energetico, i modelli tipici degli anni ’60. Infine, una maniglia per interni impreziosita da un fregio in bassorilievo che la trasforma in una piccola scultura domestica.

Leggi anche
Ceramica Bardelli. Compisizioni creative
Bisazza. Cultura pop in chiave moderna
Fantini. L’archetipo dei rubinetti colorati e divertenti
Simas. Dall’art Déco ai nostri giorni
Victoria+Albert. Una romantica consolle inglese
Vasco. Il caldo di sapore rétro
Valli & Valli. Una piccola scultura domestica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here