Stefano Boeri. Bosconavigli: a Milano il progetto per una città più green

(foto Stefano Boeri Architetti)

Bosconavigli nasce da un’idea di Stefano Boeri e sarà il fulcro di un profondo progetto di rinnovamento dell’area che collegherà zona Tortona con i Navigli e riqualificherà via San Cristoforo. Un tassello importante per la città di Milano nell’ottica di riforestazione urbana.

(foto Stefano Boeri Architetti)

Il progetto sorgerà su un’area da riqualificare di oltre 8.000 mq, adiacente al borgo di San Cristoforo: un edificio green e circondato dal verde si integrerà alla perfezione con il paesaggio. Bosconavigli è un progetto di sviluppo residenziale di Stefano Boeri Architetti e Arassociati con la progettazione paesaggistica di AG&P greenscape. Promosso da Milano 5.0, società che raggruppa un pool di sviluppatori e investitori milanesi.

(foto Stefano Boeri Architetti)

«Dopo il successo nel mondo del Bosco Verticale, il mio studio ha voluto proporre una sua versione che si sviluppa attorno ad una corte centrale e a un olmo centenario. Bosconavigli aggiunge alle facciate alberate la presenza delle piante su tutti i tetti, trasformati in terrazze verdi. Un nuovo ecosistema ad alta biodiversità sta nascendo lungo i Navigli, nel cuore della Milano più autentica», dichiara Stefano Boeri.

Il progetto di Stefano Boeri, tra città e natura

L’edificio è pensato come un corpo unitario racchiuso a corte e sviluppato tramite grandi gradonate che ospiteranno giardini e terrazze. In particolare la struttura progettuale prevede che le facciate siano caratterizzate (insieme alla copertura) da una cascata di verde lussureggiante. I fronti dell’edificio presenteranno un’altezza di 11 piani che andrà a digradare fino a 3 piani.

(foto Stefano Boeri Architetti)

«Bosconavigli nasce anche da una volontà paesaggistica chiara: contribuire alla riforestazione della città, permettendo una piena integrazione del verde pubblico e di quello privato, preservando la biodiversità e pensando agli organismi vegetali come alleati nel contrasto agli effetti deleteri dei cambiamenti climatici» ha concluso Emanuele Bortolotti di AG&P greenscape, società che si occupa della progettazione paesaggistica.

Grande attenzione è stata posta per l’utilizzo di soluzioni tecnologiche e costruttive in ottica sostenibile. Bosconavigli ospiterà un sistema fotovoltaico integrato con l’architettura, un impianto di raccolta dell’acqua piovana per l’autosufficienza dell’irrigazione degli organismi vegetali e sfrutterà l’energia geotermica.

Il verde presente a Bosconavigli ha una funzione importante: abbattere l’inquinamento, filtrare le microparticelle di polveri sottili e al tempo stesso ridurre il consumo energetico. Migliaia di piante e arbusti circonderanno l’edificio che si trasformerà in un simbolo chiave della riqualificazione degli scali ferroviari di Milano.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here