Sistri: forse arrivano i rimborsi

31084Nel corso di un’interrogazione parlamentare, il sottosegretario all’ambiente Silvia Velo ha annunciato una novità che troverà l’approvazione delle imprese: sono in fase di studio le modalità per poter restituire o compensare i contributi di iscrizione al Sistri alle aziende che li hanno versati per gli anni 2010, 2011 e 2012, “laddove ne ricorrano i presupposti” (frase che susciterà indubbiamente svariate domande). Si tratta di contributi indebitamente versati dalle imprese per il Sistri che negli anni 2010, 2011, 2012 non ha operato. Il sottosegretario ha aggiunto che a giugno verrà avviata una nuova gara di appalto per la gestione del Sistri, che potrebbe comportare la migrazione a nuovi server e nuovi strumenti. Nonostante la buona notizia, resta fermo che, dal 1° febbraio, sono entrate in vigore le sanzioni per la mancata iscrizione o il mancato versamento del contributo annuale, che possono arrivare fino a 93mila euro. E nella stessa interrogazione parlamentare dell’onorevole Patrizia Terzoni si legge: «Nuova gara d’appalto con nuovo soggetto che non sarà la Selex, presumibilmente migrazione dei server e nuovi strumenti. Per questo allora sarà necessario che nel decreto Milleproroghe in discussione proprio in queste ore in Commissione venga accettato dal governo il nostro emendamento: chiediamo che alle aziende non iscritte non venga fatta pagare la sanzione non fino al 21 febbraio, come vuole il governo, ma fino al 31 dicembre. Sappiamo già cosa succederà in un sistema già caotico e malfunzionante: per le imprese scatterà una stangata dal 21 febbraio per un sistema di tracciabilità di rifiuti che non funzionerà bene».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here