Simas. Il mercato globale dell’arredo bagno è in aumento

Lante. Foto di Simas

Per chi desidera arredare la stanza da bagno con arredi di qualità e certificati, l’azienda Simas – storica nel settore da più di 50 anni – propone una selezione di prodotti rigorosamente conformi alle normative, con un rapporto qualità/prezzo studiato appositamente per raggiungere e conquistare target di mercato differenti.

«Un mercato, quello del Nord America, che Simas conosce da più di vent’anni e che nel 2018 ha registrato un fatturato di circa 1,5 milioni di euro con una crescita del 50% rispetto al 2017. E questo grazie anche alla partnership dal 2017 con AD Waters, distributore e marketer dei principali brand di arredo bagno e cucine sul territorio, e all’importante deposito di stoccaggio di prodotti in loco per consegne ‘just in time’ al retail. Un risultato legato agli investimenti fatti sulle certificazioni: tutti i prodotti presenti nel nuovo catalogo per il mercato americano sono infatti certificati. Tra le novità, anche una selezione della nuova collezione Agile e di alcune serie classiche, cult ‘ever green’, come Lante e Arcade (per il mercato del Nord America: Arcadia), per rispondere alle esigenze dell’East Coast e del Massachusetts» Marco Giuliani, Direttore Generale Simas

Arcadia. Foto di Simas

Cifre in crescita perfettamente in linea con quelle diffuse da Confindustria Ceramica, da cui emerge che l’USA importa dall’Italia ceramica sanitaria per ben 15,2 milioni di dollari (10,3 milioni nel 2017). L’adeguamento tecnologico dell’intero processo produttivo intrapreso da Simas, sempre 100% made in Italy, ha dunque risposto egregiamente alle richieste di un mercato globale in aumento, che oggi rappresenta circa il 47% del fatturato dell’azienda. E l’area del Nord America è per Simas il primo mercato estero per volumi e fatturato.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here