Scuole e Mezzogiorno: finanziamenti ai fini energetici

Al via le domande per scuole e imprese per accedere ai finanziamenti per l’efficientamento energetico
Al via le domande per scuole e imprese per accedere ai finanziamenti per l’efficientamento energetico

Il Ministero dell’ambiente rende noto che possono essere presentate le domande per i finanziamenti a tasso agevolato (0,25%) del fondo Kyoto per gli interventi di efficientamento energetico nelle scuole. L’avviso pubblicato in Gazzetta Ufficiale è destinato ai soggetti pubblici proprietari di immobili  pubblici  destinati alla istruzione scolastica, asili nido compresi, e all’istruzione universitaria, nonchè di edifici pubblici dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam).
Per 90 giorni questi soggetti possono presentare domanda per la concessione dei finanziamenti. Per queste finalità sono destinate risorse complessive pari a 350 milioni di euro a valere sul Fondo Kyoto.
Per la definizione dell’ordine cronologico di  ricezione  delle domande farà  fede la data e l’orario  riportato  sulla  ricevuta  di accettazione del provider di posta elettronica certificata (Pec) del Ministero dell’ambiente.
Inoltre, le imprese presenti nelle Regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia potranno presentare domanda per accedere ai 120 milioni di euro per sostenere interventi per la riduzione dei consumi energetici. Le risorse, stanziate dal Decreto 24 aprile 2015, servono a sostenere la crescita e il rilancio competitivo delle aziende del Sud attraverso l’attuazione di investimenti funzionali a un uso più razionale e sostenibile dell’energia all’interno dei processi produttivi. Tra le tipologie di interventi ammissibili a finanziamento ci saranno interventi di isolamento termico degli edifici, efficientamento e/o sostituzione dei sistemi impiantistici, installazione di impianti e attrezzature funzionali al contenimento dei consumi energetici.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here