Scuole. 209 milioni di euro alle regioni

La Conferenza Stato Regioni ha sbloccato 209 milioni di euro a favore dell’edilizia scolastica per la realizzazione, il miglioramento e l’ampliamento di asili nido e scuole materne. Prende così avvio il Piano pluriennale di azione nazionale per la promozione del Sistema integrato di educazione e di istruzione per la fascia 0-6 anni previsto dalla Legge della Buona Scuola (legge 107/2015).

Il Piano, di durata triennale, finanzierà interventi in materia di edilizia scolastica, ripartendo i fondi tra le Regioni in questo modo:

  • per il 40% in proporzione alla popolazione di età 0-6 anni, in base ai dati Istat;
  • per il 50% in proporzione alla percentuale di iscritti ai servizi educativi al 31 dicembre 2015;
  • per il 10% in proporzione alla popolazione di età 3-6 anni, non iscritta alla scuola dell’infanzia statale, in modo da garantire un accesso maggiore.

La Lombardia è la regione che ha ottenuto più fondi (40 milioni di euro) mentre Molise e Val d’Aosta sono le Regioni con le risorse minori (rispettivamente 731.872 euro e 658.516 euro).

Il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli

«Con questo Piano – ha dichiarato il ministro Valeria Fedeli – stiamo garantendo alle bambine e ai bambini pari opportunità di educazione, istruzione, cura, superando disuguaglianze e barriere territoriali, economiche e culturali. L’assegnazione dei 209 milioni è un atto importante al quale dobbiamo fare seguire il nostro impegno condiviso per accelerare la realizzazione del sistema»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here