Scontrino elettronico obbligatorio dall’1 gennaio 2020

È scattato dal primo giorno del 2020 l’obbligo, per tutti coloro che svolgono attività commerciale in Italia, di rilascio del “documento commerciale” (chiamato anche scontrino elettronico) ai clienti.
Fino al 30 giugno è prevista una moratoria delle sanzioni per i commercianti che non si sono dotati in tempo utile del nuovo registratore telematico. Questi potranno continuare ad usare i vecchi registratori di cassa “ed emettere lo scontrino fiscale senza incorrere in sanzioni purché i corrispettivi mensili vengano trasmessi attraverso un’apposita procedura telematica all’Agenzia delle Entrate dai propri intermediari.
È molto importante, però, attivarsi il prima possibile per acquistare presso rivenditori autorizzati il registratore telematico oppure adattare, se tecnicamente possibile, il registratore di cassa già in uso”.
Per l’acquisto dei nuovi registratori telematici o per l’adattamento dei vecchi registratori di cassa, lo Stato ha previsto un contributo “sotto forma di credito d’imposta pari al 50% della spesa sostenuta, per un massimo di 250 euro in caso di acquisto e di 50 euro in caso di adattamento”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here