Schüco. Al via la prima Universal Design Week italiana

 

Foto di Schüco

Schüco Italia, in collaborazione con la onlus “Lo Spirito di Stella”, lancia a Venezia la prima settimana dedicata all’architettura inclusiva. L’obiettivo? Cambiare il volto di città, edifici e ambienti per renderli davvero accessibili, funzionali e confortevoli per tutti.

Dal 30 settembre al 6 ottobre si terrà a Venezia la prima Universal Design Week italiana. L’iniziativa, promossa da Schüco Italia e dall’associazione onlus “Lo Spirito di Stella”, punta a sensibilizzare sul valore dell’accessibilità e a generare conoscenza e cultura sulla progettazione inclusiva, sempre più centrale nell’architettura del domani.

La scelta di Venezia come cornice è significativa: la città, che nell’immaginario collettivo è il simbolo delle barriere architettoniche, dal 2009 ha reso accessibile alle persone con disabilità motoria circa il 70% della superficie del centro storico, divenendo esempio positivo da valorizzare.

Foto di Schüco

Il filo conduttore che guiderà il ricco calendario di eventi sarà la consapevolezza di quanto la corretta progettazione degli spazi possa fare la differenza non solo nel garantire il massimo benessere abitativo, ma anche nel rendere ogni ambiente ‘universale’.

Appuntamento da non perdere sarà soprattutto quello di martedì 1 ottobre: alle ore 18.00, presso il Salone da Ballo del Museo Correr in Piazza San Marco, si terrà la conferenza “Universal Design – Per un’architettura accessibile, funzionale e confortevole per tutti”. Durante l’incontro, verranno esplorati i sette principi dell’Universal Design attraverso l’esperienza internazionale di Schüco Italia nel mondo dell’architettura e la testimonianza del velista Andrea Stella, proprietario del catamarano “Lo Spirito di Stella”, il primo al mondo liberamente fruibile anche dalle persone con disabilità. Contribuiranno al dibattito con la loro visione accademica e professionale la Prof.ssa Ach. Valeria Tatano dell’Università Iuav di Venezia e la Dott.ssa Elisabetta Barisoni, Responsabile di Ca’ Pesaro, Galleria Internazionale d’Arte Moderna, in rappresentanza della Fondazione Musei Civici. Prenderà parte alla serata anche il Dott. Pino Musolino, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale. L’evento, pur preservando un taglio professionale, è aperto a chiunque sia interessato ad approfondire le tematiche in questione.

Oltre ai professionisti della progettazione, durante l’intera settimana verrà coinvolto nelle attività di sensibilizzazione anche il mondo della scuola e dell’università. I bambini della Scuola Primaria “Giacomo Leopardi” di Mestre, ad esempio, con l’aiuto di Andrea Stella approfondiranno i concetti dell’inclusività attraverso attività ludiche e didattiche studiate ad hoc. La Prof.ssa Ach. Valeria Tatano, invece, terrà presso lo IUAV il seminario “Costruire ponti per l’inclusione”, invitando i giovani architetti di domani a fare la differenza nella progettazione di luoghi di vita funzionali, sicuri e qualitativamente migliori per tutti i potenziali utilizzatori, indipendentemente dall’età, dal sesso, dal background culturale e dalle capacità fisiche e sensoriali di ognuno.

Creata con l’ambizione di diventare un appuntamento fisso per raccontare periodicamente l’evoluzione degli scenari di architettura verso l’inclusione, la prima Universal Design Week è organizzata con il patrocinio di numerosi enti: Città di Venezia,  Fondazione Musei Civici Venezia, Università Iuav di Venezia e Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Porti di Venezia e Chioggia.
Oltre a Schüco Italia e a Lo Spirito di Stella, tra gli organizzatori ci sono anche Estel e Klaxon, in collaborazione con il portale dedicato all’ospitalità accessibile Village 4All e la libreria La Bottega di Manuzio.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here