Saint-Gobain. Annunciati i vincitori del Trofeo Nazionale Gyproc Italia 2019

vincitori Gyproc italia
Foto di Saint-Gobain

Annunciati i vincitori del Trofeo Gyproc Italia 2019 che premia i migliori cantieri italiani, promosso dalla divisione Gypsum di Saint-Gobain, azienda impegnata nell’edilizia sostenibile.

Cinque le categorie in gara: Edilizia Residenziale, Edilizia Non Residenziale, Innovazione e Sostenibilità, Controsoffitti, Lastre. I vincitori sono stati decretati dal voto degli utenti e al giudizio di esperti.

Tra i vincitori è inoltre stato scelto l’intervento che rappresenterà il nostro Paese al Saint-Gobain Gypsum International Trophy 2020, in programma ad Atene il prossimo 3 aprile. Si tratta di una competizione internazionale che si svolge ogni due anni in una diversa città e riguarda i migliori progetti internazionali realizzati con i sistemi e le soluzioni Saint-Gobain Gyproc.

A vincere è stato il Capannone 18 – Parco Innovazione nelle Ex Officine Meccaniche Reggiane a Reggio Emilia, presente nella categoria Edilizia Non Residenziale.

Questo intervento ha visto la riqualificazione degli 8.600 metri quadrati del Capannone 18, in origine dedicato a caldareria. Questa riqualificazione è avvenuta all’interno del progetto denominato Parco Innovazione, volto a recuperare e riutilizzare l’importante complesso delle ex Officine Meccaniche Reggiane trasformando i suggestivi spazi esistenti in una struttura all’avanguardia pronta ad ospitare diverse aziende dedite alla ricerca ed allo sviluppo tecnologico.

Si è trattato di un progetto dalle conseguenze importanti: il rinnovo del Capannone 18 ha infatti ridato vita a una parte di Reggio Emilia dall’inestimabile valore storico che però era stata abbandonata da tempo. L’intervento inoltre ha fatto seguitoalla ristrutturazione già realizzata in precedenza dell’attiguo Capannone 19, che attualmente ospita il Tecnopolo reggiano.

Protagonisti della riqualificazione sono stati i nuovi volumi in legno con pareti e controsoffitti a secco Saint-Gobain Gyproc e Saint-Gobain Isover, utilizzati per gli uffici e i laboratori ad alta tecnologia dedicati alle aziende, realizzati appunto mediante la costruzione e l’intreccio dei suddetti volumi. Questi introducono un’estrema flessibilità e reversibilità agli spazi e sono inseriti all’interno dello scheletro portante dell’edificio esistente, conservato come “memoria storica” insieme ad un macchinario dell’epoca esposto all’ingresso come una vera e propria opera d’arte, espressione della fatica del lavoro e del legame con il passato.

Il progetto sarà in competizione con i migliori cantieri degli altri Paesi all’evento che si terrà il 3 aprile ad Atene.

I vincitori delle altre quattro categorie del Trofeo Gyproc Italia 2019, decretati dal voto online e da una giuria di esperti, sono:

  • Il complesso Nember Sea Houses di Jesolo, nato sulle ceneri del vecchio Hotel Garden nei pressi di Piazza Nember per l’Edilizia Residenziale;
  • lo storico edificio di Via Cordusio 2 a Milano, costruito agli inizi del 1900 in affaccio su uno degli snodi più importanti del centro di Milano ed oggi, grazie ad un importante intervento di riqualificazione, certificato Leed Gold per l’Innovazione e Sostenibilità;
  • il complesso parrocchiale “San Massimiliano Maria Kolbe” a Cintolese (PT), che rientra nell’ampio progetto di riqualificazione denominato “Cintolese Nova” per i Controsoffitti;
  • La casa del Sollievo – Fondazione Onlus di Ferrara, una struttura sanitaria di nuova generazione destinata a pazienti con patologie degenerative neurologiche e ai loro familiari per le Lastre.

«Il Trofeo Gyproc è un’opportunità di riconoscimento e promozione della professionalità delle imprese che collaborano con la nostra azienda. Conferma altresì la volontà di Saint-Gobain di promuovere un nuovo modo di costruire, attento alla sostenibilità, al risparmio energetico e all’estetica, con un forte focus sul comfort e benessere di chi abita l’edificio, valorizzando in particolare le eccellenze italiane nel settore delle costruzioni che si sono distinte nell’uso dei sistemi a secco. L’iniziativa si prefigge di promuovere e consolidare la cultura del cartongesso come prodotto ideale per molteplici applicazioni, dalla perfetta separazione degli ambienti all’isolamento fino alla riduzione dell’inquinamento dell’aria interna. Da sempre noi di Saint-Gobain concepiamo e realizziamo soluzioni che migliorano il benessere delle persone nei loro spazi di vita, attraverso l’equilibrio ottimale tra comfort, sostenibilità ed efficienza energetica, garantendo la realizzazione di costruzioni più sicure, più funzionali e più belle»
Gaetano Terrasini, Amministratore Delegato di Saint-Gobain PPC Italia.

Gyproc è il brand del Gruppo Saint-Gobain specializzato nella produzione di sistemi a secco e di intonaci per il mondo dell’edilizia. Ricerca e sviluppa soluzioni all’avanguardia che si caratterizzano per gli elevati standard di comfort acustico, termico ed ecosostenibilità, assicurando allo stesso tempo un’eccellente protezione dal fuoco.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here