#Saie Bari. Il punto di riferimento per un nuovo “modo di concepire l’arte del costruire”

Sono stati più di 20mila i visitatori che hanno avuto la possibilità di interfacciarsi con 350 aziende espositrici e 9 delegazioni estere e partecipare a 116 convegni e 12 iniziative speciali.

Questo il bilancio positivo della prima edizione di Saie Bari, la fiera biennale delle costruzioni (progettazione, edilizia, impianti) organizzata da Senaf che dal 24 al 26 ottobre si è tenuta presso la Nuova Fiera del Levante di Bari. Una manifestazione che ha dimostrato di essere il punto di riferimento per il mercato delle costruzioni del Centro e Sud Italia e del bacino del Mediterraneo, affiancando così la storica edizione di Bologna.

«La prima edizione di Saie Bari si è conclusa con ottimi risultati, un progetto che ha saputo rispondere alle esigenze del settore e degli imprenditori del territorio. In Italia e nel Mezzogiorno esistono tante eccellenze alla ricerca di una via per poter esprimere al meglio le proprie potenzialità. Ed è su queste basi che è nato Saie Bari, un luogo di confronto che va oltre la parte espositiva, dove tutti gli attori, incluse le istituzioni e le associazioni che hanno aderito con entusiasmo all’evento, hanno portato il loro prezioso contributo per lo sviluppo del comparto». Emilio Bianchi, Direttore Generale di Saie Bari

Un momento importante di confronto che ha visto la partecipazione attiva di tutti gli attori del settore, tra cui imprenditori, associazioni e istituzioni.

Se «Questa fiera –come ha detto Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia – deve essere il serbatoio delle idee e dei sogni di un nuovo modo di concepire l’arte del costruire», per Antonio Decaro, Sindaco del Comune di Bari e Presidente dell’Anci, «Gli eventi come Saie Bari rappresentano un momento importante di confronto per gli imprenditori del settore edile del nostro territorio, composto da migliaia di eccellenze, che hanno così uno strumento in più per crescere e adeguarsi alla trasformazione del mercato».

Da Saie Bari arrivano segnali positivi per il settore. Secondo i dati dell’Osservatorio Saie, nella prima metà del 2019, rispetto allo stesso periodo del 2018, quasi la metà (49%) delle imprese pugliesi di produzione e distribuzione di prodotti edili hanno registrato una crescita del fatturato, e quasi tutte hanno mantenuto (77%) o incrementato (12%) l’occupazione. Positive anche le attese per la chiusura dell’anno in corso, con il 60% che si aspetta un ulteriore incremento dei ricavi e solo il 14% una contrazione.

(foto di Silvia Creta)

Anche Federbeton durante il Saie Bari ha evidenziato come le imprese del settore credano nel Sud Italia: «Nonostante la congiuntura economica confermi ancora una volta la necessità di un’azione di rilancio, nel triennio 2016-2018 sono stati investiti oltre 90 milioni di euro in tecnologie a favore dell’ambiente».

Accanto alla parte espositiva caratterizzata dalla presenza di oltre 350 aziende provenienti da tutto il territorio nazionali e appartenenti ai vari ambiti della filiera delle costruzioni, i visitatori hanno potuto apprezzare le tante iniziative che hanno animato la tre giorni. Partendo dai 116 convegni organizzati da aziende, associazioni e partner sui principali temi legati al mondo della progettazione e delle costruzioni, per arrivare al format innovativo con le Piazze dell’eccellenza, luoghi in cui sono state mostrate le opere e le best practice che costituiscono il fiore all’occhiello dell’intera filiera.

Saie Bari, che con Cassa Edile Awards è stato anche un momento per valorizzare le imprese edili virtuose, è stata la sede dell’incontro “Il magazzino edile al centro della filiera delle costruzioni”, che, organizzato da Federcomated, ha registrato la presenza di numerosi distributori edili e di esponenti delle associazioni territoriali non solo del Sud ma di tutta le Penisola.

(foto di Luna Rotella)

Dai partecipazione alla tavola rotonda dei rappresentanti di Federcostruzioni, Ance, produttori, artigiani e progettisti, tra gli altri temi focali per il settore è emersa, pressante, la necessità di intensificare gli incontri e gli scambi tra gli attori della filiera. Necessità che ha condotto alla proposta di dare vita ad una Consulta Nazionale dell’Edilizia.

Saie sarà nuovamente protagonista a Bologna dal 21 al 24 ottobre 2020 e a Bari a ottobre 2021

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here