Pilkington

Nuovi limiti di trasmittanza termica degli edifici

(foto di Pilkington)

In Italia, l’efficienza energetica delle costruzioni è disciplinata dal Decreto Requisiti Minimi del 26 Giugno 2015. Proseguendo il percorso comunitario di sostenibilità ambientale ed economica, esso definisce i limiti sulle prestazioni delle componenti edilizie, in relazione alla tipologia di intervento cui è soggetto l’edificio. I valori Uw di trasmittanza del serramento a partire dal 1/1/2021 sono aggiornati, al fine di promuovere interventi di isolamento termico sempre più efficienti, così da traguardare le case passive a zero impatto ambientale.

Per adeguarsi all’aggiornamento della norma e per beneficiare delle agevolazioni fiscali, i serramenti dovranno cambiare e i vetri in particolare dovranno essere più performanti.

Anche se nel Decreto sono previste modifiche alle caratteristiche termiche delle finestre per ogni zona climatica sul territorio nazionale, salta immediatamente all’occhio che l’innalzamento prestazionale più consistente interessa i Comuni del Nord Italia e dell’Appennino, ovvero le zone E ed F, che registrano un abbassamento della trasmittanza massima del serramento di 0,5 e 0,7 rispettivamente.

Rispetto a tali prestazioni, per poter godere delle detrazioni del Superbonus è necessario porre in opera un ulteriore miglioramento, in modo da soddisfare i valori di trasmittanza massima esplicitati all’Allegato E del Decreto Efficienza Energetica. Il gradino che separa il minimo normativo dall’accesso alle agevolazioni risulta meno gravoso per le zone più fredde, fino ad essere a tutti gli effetti nullo per la zona F.

Definire una composizione di vetrata idonea per una specifica zona climatica non è semplice, considerato che il valore di trasmittanza del serramento dipenderà in maniera considerevole dalle caratteristiche dimensionali dello stesso, dal tipo di telaio e di canalina, come anche dal numero di ante.

Tuttavia, in linea generale, per verificare i limiti richiesti alle regioni settentrionali e ai comuni appenninici, sarà necessario optare o per una vetrata con Ug=0,9 W/m2K grazie al doppio coating in singola camera, oppure per una vetrata tripla, così da massimizzare l’isolamento termico. Tale scelta risulterà, invero, obbligata qualora si debbano cambiare le finestre di una casa in località sciistica, sia essa Canazei, Cortina o Cervinia (come pure Roccaraso).

L’utilizzo del vetro selettivo Pilkington SuncoolTm permette di rispettare quanto prescritto dal Decreto Requisiti Minimi, non solo in termini di trasmittanza termica, ma anche di trasmissione solare totale ggl+sh. Grazie ad un rivestimento magnetronico ad elevata selettività, infatti, il vetro è in grado di garantire isolamento termico, trasmissione luminosa e, al contempo, un ridotto fattore.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here