Murature isolate

Le pareti si realizzano con un'unica posa a cui vanno aggiunti solo gli intonaci (foto Leca)
Le pareti si realizzano con un’unica posa a cui vanno aggiunti solo gli intonaci (foto Leca)

Il buon comportamento termico sia in clima invernale che estivo è una delle caratteristiche principali da attribuire alla scelta del materiale per la muratura di tamponamento. In questa casa monofamiliare in provincia di Mantova, attualmente in fase di ultimazione, la risposta ai requisiti richiesti è stata ottenuta grazie all’utilizzo come muratura di tamponamento del Lecablocco Bioclima Zero18p.

Lecablocco Bioclima Zero18p consente di realizzare murature con un buon isolamento (foto Leca)
Lecablocco Bioclima Zero18p consente di realizzare murature con un buon isolamento (foto Leca)

Il blocco, di spessore totale 44 centimetri, è costituito da una parte interna in calcestruzzo di argilla espansa Leca di 24,5 centimetri, un pannello isolante in polistirene espanso con grafite di 13,5 centimetri e una parte esterna a protezione del pannello isolante di 6 centimetri. Le tre parti sono preaccoppiate in modo da realizzare le pareti con un’unica posa a cui vanno aggiunti solo gli intonaci. L’involucro edilizio in Bioclima Zero18p permette di raggiungere una trasmittanza termica U di 0,18 W/m2K, oltre a un buon comportamento anche in stagione estiva grazie all’inerzia termica che lo caratterizza (sfasamento di oltre 17 ore e un fattore di smorzamento di 0,052).

Una delle fasi della costruzione delle pareti con Lecablocco Bioclima Zero18p (foto Leca)
Una delle fasi della costruzione delle pareti con Lecablocco Bioclima Zero18p (foto Leca)

Per eliminare i ponti termici in corrispondenza degli elementi in calcestruzzo armato come le travi e i pilastri, è stata utilizzata una tavella isolata composta da un pannello isolante e da una tavella in calcestruzzo Leca a protezione del pannello isolante preaccoppiati tra loro. La struttura a telaio è in questo caso composta da pilastri in calcestruzzo armato di dimensioni 30×30 centimetri. In soli 14 centimetri è stato possibile eliminare il ponte termico e la continuità dello strato esterno di protezione per una maggiore robustezza e durabilità nel tempo. Il sistema si completa con l’elemento architrave preisolato che permette la continuità del taglio termico anche in corrispondenza delle aperture.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here