Mercato immobiliare, la ripresa è in atto

Mercato immobiliareAnche se un atteggiamento prudente è d’obbligo, i segnali positivi che stanno attraversando il mercato immobiliare italiano, che ha chiuso il 2015 con le più rosee aspettative, non sono da trascurare. Secondo le analisi del Gruppo Tecnocasa, il 2015 ha visto le compravendite in ripresa del 6,5% rispetto al 2014 e i prezzi diminuire meno di quanto non sia successo in passato. Il ritorno della fiducia tra gli italiani, la voglia di acquistare casa ma, soprattutto, la ripresa dell’erogazione del credito e il basso livello dei tassi di interesse stanno contribuendo a indirizzare il mercato della casa verso l’uscita dalla crisi più lunga che abbia mai vissuto. Un ruolo cruciale per il raggiungimento della stabilizzazione dei valori sarà data dalla corretta valutazione degli immobili che sta consentendo e consentirà in futuro di far incrociare più facilmente domanda e offerta.

Per quanto riguarda le prospettive per il 2016, il Gruppo Tecnocasa si aspetta, per i prezzi immobiliari, una contrazione per il 2016 compresa tra -2% e 0% mentre le compravendite potrebbero attestarsi intorno a 460-470 mila. Interessante come dall’analisi del sentiment delle agenzie del Gruppo emerga, rispetto a sei mesi fa, che sono in aumento le percentuali di chi ritiene che i prezzi restino stabili nei prossimi mesi, seguiti da coloro che si aspettano ancora un leggero ritocco verso il basso.

Le grandi città, che già nel 2015 sono apparse più dinamiche, continueranno su questo trend che, nel 2016, potrebbe interessare anche i capoluoghi di provincia e l’hinterland delle grandi città. L’andamento generale dell’economia e dell’occupazione, incidendo sulla fiducia dei potenziali acquirenti, contribuirà a definire o meno questo scenario di mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here