Livorno, contributi alle reti di imprese

La Camera di commercio di Livorno concede alle reti d’imprese della provincia un contributo in conto capitale pari al 50 per cento delle spese sostenute
La Camera di commercio di Livorno concede alle reti d’imprese della provincia un contributo in conto capitale pari al 50 per cento delle spese sostenute

La Camera di commercio di Livorno, riconoscendo la rete di impresa quale strumento innovativo e competitivo come risposta alla necessità di migliorare l’efficienza aziendale in questo periodo di crisi e di fronte a mercati sempre più globalizzati, incentiva, tramite un bando, la sottoscrizione di contratti di rete tra piccole e medie imprese della provincia di Livorno. Le risorse complessive messe a disposizione per l’iniziativa sono pari a 20mila euro. Destinatari del contributo sono i raggruppamenti di imprese costituiti o da costituire con forma di “Contratto di rete”. Ai fini dell’ammissibilità al contributo, le spese devono essere strettamente funzionali alla realizzazione e attuazione dell’intervento; identificabili, controllabili e attestate da idonei documenti giustificativi. Sono ammissibili le spese notarili e di registrazione, i costi per acquisizione di brevetti e diritti di licenza strumentali alla realizzazione del progetto e costi per il deposito di brevetti e la registrazioni di marchi strettamente correlati ai risultati ottenuti nella realizzazione del progetto. La Camera di commercio di Livorno concede complessivamente alla Rete d’impresa un contributo in conto capitale pari al 50 per cento delle spese ammissibili (al netto di Iva) ed effettivamente sostenute per un importo massimo complessivo di 6mila euro. Il contributo sarà erogato, in parti uguali, alle imprese facenti parti della rete. Le domande potranno essere presentate fino al 31 dicembre 2015.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here