Laterlite. Isolamento contro terra al Parco dell’Innovazione

riqualificazione ex Officine Reggiane
Foto di Laterlite

L’argilla espansa Leca di Laterlite ha contribuito alla riqualificazione delle ex Officine Reggiane, intervento che ha visto il rinnovamento dei capannoni di quella che fu una delle più importanti aziende della zona, Le Officine Meccaniche Reggiane. Oggi, nei vecchi stabilimenti industriali che per decenni hanno ospitato le attività aziendali, sorge il “Parco dell’Innovazione”. In questo modo, il cuore dell’industria meccanica di Reggio Emilia diventa hub tecnologico, in un luogo dell’innovazione grande complessivamente 148mila m2; la riqualificazione ha visto un investimento di diversi milioni di euro. Tra le attività che ospiteranno i capannoni ci sono centri di ricerca, servizi per giovani talenti, startup, laboratori, sale per riunioni ed eventi, spin-off di nuove imprese.

Foto di Laterlite

Il Comune di Reggio Emilia è stato l’ente promotore, su progetto dell’architetto Andrea Oliva. I lavori sono stati effettuati in diverse fasi e sono partiti vari anni fa: la prima inaugurazione, quella del Tecnopolo Reggiano (Capannone 19) risale già al 2012. Ben più recente è stata l’apertura al pubblico del blocco più importante avvenuta nei primi mesi del 2019: si tratta dell’ex Capannone Caldareria o Capannone 18. Denominato anche “cattedrale della meccanica”, la struttura è composta da tre navate di altezza diversa, 8.600 m2 di superficie e una lunghezza di 174 m. Il nuovo edificio, interamente in legno, ha mantenuto lo “scheletro” storico e tra gli spazi che ora sono riservati alle aziende si riconosce quella che una volta era la struttura portante delle officine.
L’impresa di costruzioni Allodi srl, azienda edile parmigiana fondata nel 1905, si è aggiudicata l’appalto pubblico, consegnando entro i termini previsti i lavori alla committenza S.t.u. Reggiane, società di trasformazione urbanistica costituita da Comune di Reggio Emilia e Iren Rinnovabili.

riqualificazione ex Officine Meccaniche Reggiane
Foto di Laterlite

Proprio a questo importante progetto a scala urbana ha portato il suo contributo Laterlite, che è stata coinvolta nella realizzazione dello strato isolante contro terra della struttura con Leca TermoPiù, la speciale argilla espansa anti risalita di umidità per la realizzazione di sottofondi e vespai isolati contro terra.
Tra le parti più vulnerabili di qualsiasi manufatto architettonico c’è quella a diretto contatto con il terreno; questo vale anche per il progetto in questione e dunque era fondamentale realizzare lo strato di isolamento termico contro terra, cosa che si è fatta con l’affidabilità delle soluzioni leggere e isolanti, resistenti e pratiche Laterlite a base di argilla espansa Leca.
Leca TermoPiù è un’efficace barriera anti risalita di umidità dal terreno, e assicura salubrità all’edificio per la sua intera vita utile. Il basso coefficiente di conducibilità termica certificato, unitamente all’applicazione a diretto contatto del terreno, consente a Leca TermoPiù la formazione di vespai contro terra ad alto potere isolante in spessori contenuti. Leca TermoPiù, resistente e indeformabile, assicura inoltre elevata resistenza meccanica ed è caratterizzato da elevata stabilità dimensionale.

riqualificazione Officine Meccaniche Reggiane
Foto di Laterlite

Tutto questo dà alla pavimentazione interna in legno del Capannone 18 un isolamento contro terra altamente isolante, dello spessore di circa 25-30 cm, per un totale di 600 m3 di materiale posato.
Dal punto di vista applicativo, l’utilizzo di Leca TermoPiù che in questo caso è stato posato sfuso (ma in generale può essere fornito anche in sacchi, imboiaccato o cementato) ha consentito una notevole velocità nelle attività di pompaggio del materiale. Sopra lo strato di Leca TermoPiù è stato poi applicato a secco un tessuto non tessuto e quindi realizzata la soletta di basamento.

Leca TermoPiù è un materiale che grazie alle sue proprietà isolanti e anti risalita di umidità si rapporta in modo molto efficace alle strutture in legno, particolarmente sensibili all’umidità. L’argilla espansa, grazie al suo elevato potere drenante e isolante, crea una barriera efficace dal punto di vista fisico offrendo al tempo stesso le massime garanzie sotto il profilo meccanico e della durabilità.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here