Le esperienze di Edil Logistica, Unika Milano e Baustoff + Metall Italia a confronto

La logistica come fattore vincente

L’efficace organizzazione del flusso delle merci lungo la filiera delle costruzioni sta assumendo una crescente importanza per il mondo della distribuzione, al centro di processi di innovazione che interessano l’intero mercato
(foto Unika Milano)

È opinione comune che la “logistica” consista nella mera movimentazione di materiali e prodotti all’interno di un’azienda, ma questo punto di vista è vero solo in parte. Oggi le aziende operano in un ambiente in continua evoluzione non solo per la velocità che hanno assunto le comunicazioni e, perciò, le decisioni, ma anche per l’affermazione di modalità innovative per lo scambio di beni e servizi.

Il trasporto e lo stazionamento delle merci sono perciò l’aspetto più facilmente percepibile di quella “catena” che lega le attività di produzione e distribuzione al mercato, nella quale il flusso dei prodotti è sempre più accompagnato da un altrettanto denso flusso delle informazioni, che non si esauriscono all’interno della singola azienda ma che coinvolgono il più complesso sistema di relazioni che lega l’azienda alla filiera.

La risposta del mondo della distribuzione rispetto a questo aspetto fondamentale dell’attività aziendale è estremamente articolata. Oggi, infatti, puntare sulla logistica può permettere alle aziende di produrre valore aggiunto nei confronti del cliente, al di là della mera fornitura di beni e servizi. Di conseguenza la logistica può assumere un’importanza strategica per la sua capacità di generare reddito.

«Negli ultimi anni l’attenzione del mercato ha subito uno spostamento dal prodotto al servizio. Ovviamente il prodotto è importantissimo, ma si sta affermando l’idea che un servizio che coniuga disponibilità immediata e rapidità della consegna costituisca una discriminante, in ordine alla scelta dei propri fornitori e perciò anche del distributore» Gianni Guidoccio, Consulente aziendale

Di contro, in condizioni di forte concorrenza e di ridotte marginalità, la scarsa efficienza della logistica può costituire un onere economico estremamente pesante per l’azienda, al punto da poterne decretare l’insuccesso. Anche per questa ragione, le aggregazioni stanno sempre più decisamente puntando verso iniziative ad hoc.

Abbiamo messo a confronto tre diverse esperienze, ciascuna caratterizzata da una propria e ben definita proposta rivolta al mercato, per comprendere quali sono le opportunità e le criticità, come anche le strategie e le soluzioni sviluppate per trasformare la logistica in un fattore vincente.

i Protagonisti del Vis-à-Vis
Iacopo Cavalli, Edil Logistica

«Oggi il magazzino dev’essere leggero, flessibile e ben assortito, in grado di accontentare la propria clientela a 360°. Attraverso i nostri magazzini i distributori possono accedere a prodotti che per loro non era conveniente trattare e alcuni hanno anche deciso di cambiare i propri fornitori, dando la preferenza a quelli presenti nella nostra piattaforma» Jacopo Cavalli, Edil Logistica

Con i suoi due centri di stoccaggio e distribuzione situati a Pero (Milano) e Moncalieri (Torino), Edil Logistica offre a centinaia di magazzini edili attivi nelle zone circostanti un servizio di approvvigionamento diretto di una selezione di prodotti edili, permettendo la riduzione del livello delle scorte di materiali, la diminuzione degli oneri finanziari e il rischio di obsolescenza dei prodotti.

 

Fernando Cislaghi, Unika

«Velocità e flessibilità sono percepite come tratti distintivi. Ovviamente il prezzo può fare la differenza, ma solo per una parte del mercato: chi si propone di operare ai massimi livelli presta la giusta attenzione all’aspetto economico, ma apprezza anche e soprattutto la qualità di un efficiente servizio logistico» Fernando Cislaghi, Unika Milano

Unika Milano si propone alle imprese edili come interlocutore unico per le forniture dei prodotti da costruzione in qualsiasi tipologia di costruzione o cantiere. Dai centri di distribuzione situati a Bresso e Cesano Boscone (Milano) e a Olgiate Olona (Varese), un efficiente servizio di consegna diretta in sito che garantisce affidabilità, puntualità e flessibilità unite alle migliori quotazioni di mercato. La società è parte del Gruppo Dec.

 

Mauro de Feudis,Baustoff + Metall Italia

«L’investimento nella logistica interna come nel servizio di consegna è da sempre uno dei “fondamentali” dell’azienda. Ogni filiale dispone di un parco veicoli ben assortito, che ci permette di facilitare l’attività dei clienti anche solo mediante l’ottimale movimentazione e posizionamento in cantiere dei prodotti consegnati». Mauro De Feudis, Baustoff + Metall Italia

Dal 2006 Baustoff + Metall Italia è la consociata del gruppo austriaco che opera nel nostro paese, ampliando costantemente la propria penetrazione nel mercato dei prodotti per le costruzioni a secco. Oltre alla sede centrale di Brunico (Bolzano) l’azienda dispone di filiali a Bolzano, San Giovanni Lupatoto (Verona) e Segrate (Milano) che, grazie a un servizio logistico estremamente efficiente, le consentono di operare ovunque sul territorio nazionale.

Dal magazzino alla piattaforma

(foto Baustoff + Metall)
Iacopo Cavalli, Edil Logistica

Per Jacopo Cavalli, Responsabile dei magazzini Edil Logistica, «la necessità di incontrare l’esigenza dei clienti di una maggiore rapidità nella fornitura e l’opportunità di mantenere sufficientemente basse le scorte in magazzino giustificano la crescente attenzione verso il miglioramento della logistica aziendale. Edil Logistica propone l’approvvigionamento rapido da parte dei distributori di un’ampia gamma di prodotti, che sono a loro disposizione in caso di necessità.

Il principale vantaggio consiste nel fatto che i prodotti sono sempre disponibili e possono essere acquistati e ritirati nell’arco di poche ore. In questo modo il distributore può selezionare quali prodotti stoccare nel proprio punto vendita e quali invece acquistare attraverso la piattaforma, con significativi benefici in termini di ottimizzazione della logistica interna alla propria azienda».

Fernando Cislaghi, Unika

Fernando Cislaghi, Amministratore delegato di Unika Milano, dichiara che «in sinergia con alcuni distributori associati a Consorzio Dec, Unika Milano offre una risposta efficace alla crescente rapidità e flessibilità richieste per le forniture di prodotti da costruzione, da parte di clienti di dimensioni medio-grandi. L’azienda è infatti specializzata nella consegna rapida in cantiere con mezzi adeguati alle diverse tipologie di prodotti. Allo scopo abbiamo stabilito una forte partnership con alcuni produttori accuratamente selezionati, sviluppando una predisposizione all’aspetto commerciale della distribuzione e una logistica specificamente orientata alla consegna in cantiere. Siamo focalizzati sull’area urbana di Milano perché, oltre alla vivacità del mercato, è una zona geografica caratterizzata da un notevole traffico veicolare e da limitazioni alla circolazione sempre più restrittive specie nel centro cittadino. Di conseguenza il fattore tempo acquista un valore determinante per le imprese edili».

Mauro de Feudis, B+M

Secondo Mauro De Feudis, Direttore operativo Baustoff + Metall Italia «la logistica di un distributore comprende non solo la gestione e la movimentazione dei prodotti, ma anche il loro approvvigionamento. Oggi infatti non c’è più la possibilità di preparare le singole forniture in anticipo, come accadeva fino a qualche anno fa: i nostri clienti hanno bisogno dei prodotti in tempi sempre più brevi. Questo significa che i prodotti devono già essere in magazzino, pronti per essere caricati, e di conseguenza è necessario aumentare la quantità e la profondità della gamma delle scorte anche per i prodotti con una bassa rotazione. Questa caratteristica è uno dei punti di forza di Baustoff + Metall, che si occupa esclusivamente di prodotti per la costruzione a secco e che vanta uno stock del valore medio di circa 3,5 milioni di euro.

Inoltre, la vendita è sempre più condizionata all’offerta di servizi che, nel nostro caso, significa principalmente effettuare la consegna con automezzi adeguati, nel luogo e all’ora concordati. La consistenza della flotta e l’impiego di tecnologie per la movimentazione e il sollevamento dei prodotti in cantiere costituiscono il presupposto per questo ulteriore valore aggiunto».

Orientamento al cliente

(foto Edil Logistica)
Mauro de Feudis, B+M

«Baustoff + Metall vuole essere al fianco dei propri clienti ovunque essi siano chiamati a lavorare – continua Mauro De Feudis (B+M Italia). Il trasporto è uno dei costi principali per Baustoff + Metall, ma il riconoscimento economico di questo servizio è ancora difficoltoso. Ciò nonostante, la precisione e la puntualità sono aspetti molto graditi dai clienti, che sono disposti a riconoscere un valore economico al servizio spesso soddisfacente rispetto ai costi da noi sostenuti. Ma tutto questo sarebbe inutile se l’intera struttura non fosse fortemente orientata al cliente. Un esempio su tutti: prima di ogni spedizione, i prodotti vengono controllati da tre persone diverse, per evitare qualsiasi possibilità di errore che si tradurrebbe in una perdita economica per l’azienda e in un danno per il cliente. L’investimento sulle risorse umane costituisce una voce importantissima per l’azienda».

Fernando Cislaghi, Unika

«L’azienda è strutturata con due centri di distribuzione situati a nord e a sud della città – riprende Fernando Cislaghi (Unika Milano) – dove i prodotti sono ricevuti e smistati in tempi molto contenuti, per fronteggiare le consegne programmate come quelle dell’ultimo minuto. Di conseguenza il nostro modello imprenditoriale è fortemente orientato allo sviluppo della logistica. Non aspettiamo che il cliente ci cerchi, al contrario siamo noi a raggiungerlo dove opera, a farci carico delle sue esigenze e a proporgli la spedizione dei prodotti che gli servono dove servono. Ovviamente i clienti possono recarsi presso i nostri punti vendita, ma la nostra politica nei loro confronti è chiara: occupati a tempo pieno della tua attività perché puoi contare sulla consegna rapida e puntuale dei prodotti di cui hai bisogno. Questo significa che anche l’attività di consulenza non si svolge più al banco, nel punto vendita, ma in cantiere o negli uffici dei clienti, ad opera di funzionari commerciali. Gli ordini sono effettuati personalmente ai funzionari, oppure per telefono o via email e, da qualche mese, attraverso un’app per smartphone dedicata alle piccole imprese e agli artigiani».

Iacopo Cavalli, Edil Logistica

«Edil Logistica dispone di due piattaforme – spiega Jacopo Cavalli (Edil Logistica) – situate nella prima cintura dei comuni periferici di Milano e Torino, costantemente rifornite di prodotti direttamente da parte dei produttori, che le utilizzano come dei veri e propri depositi esterni. Accedendo al nostro portale, il distributore verifica la disponibilità dei prodotti e, in tempo reale, effettua l’ordine che sarà ricevuto direttamente dal produttore. Trascorse quattro ore – tempo necessario ai controlli – i prodotti possono essere caricati sull’automezzo del distributore oppure affidati a un vettore, per il trasporto presso il punto vendita o per la consegna al cliente. Ovviamente solo i distributori associati vedono sul portale i prezzi, frutto degli accordi fra Edil Logistica e i produttori, mentre gli altri devono concordare il prezzo direttamente con i produttori. Questo significa che Edil Logistica fornisce il servizio ai produttori, senza alcun ricarico, e non effettua alcuna ri-fatturazione».

Innovazione dei modelli aziendali

(foto di Baustoff + Metall )
Fernando Cislaghi, Unika

«Il nostro background si è formato nel settore del calcestruzzo preconfezionato – afferma Fernando Cislaghi (Unika Milano) – nel quale la logistica è un fattore molto importante.
I nostri punti vendita sono perciò delle piattaforme logistiche, poco orientate all’accoglienza del cliente.
È una scelta che ci differenzia dagli altri distributori, in quanto tutti i processi aziendali sono stati organizzati per funzionare in relazione alle esigenze del cliente a partire dalla scelta dei fornitori.
L’ambizione è riuscire a portare nel mondo della distribuzione edile l’innovazione che distingue le grandi realtà globali della logistica».

Mauro de Feudis, B+M

«La scelta dei fornitori è fondamentale – interviene Mauro De Feudis (B+M Italia): cerchiamo produttori con una mentalità in sintonia con la nostra filosofia aziendale e con la gamma merceologica più ampia possibile, in modo da limitare il numero dei partner dai quali acquistare interi sistemi di prodotti. La conoscenza approfondita e l’aggiornamento continuo sono di fondamentale importanza per la scelta di quali prodotti tenere a stock e quali ordinare sul venduto. Lavoriamo costantemente sul fronte commerciale, anche in cantiere, per informare i nostri clienti circa l’effettiva disponibilità dei prodotti a stock e organizziamo corsi di aggiornamento dedicati alle novità dei fornitori».

Iacopo Cavalli, Edil Logistica

«Il servizio è in crescita costante – continua Jacopo Cavalli (Edil Logistica) – in termini di numero dei distributori serviti, di volume dei prodotti movimentati e anche come quantità media delle referenze trattate dai singoli distributori, segno che crescono i rifornimenti assortiti in quantità limitate, utili alle esigenze che si manifestano giorno dopo giorno, evitando il ricorso a ordini più consistenti. La rapidità del servizio offerto da Edil Logistica permette ai distributori di ottenere margini più consistenti: lo stesso prodotto, approvvigionato in 4 ore invece che in una settimana, può infatti essere proposto a prezzi differenti. Anche gli stessi produttori trovano conveniente affidarsi a noi, poiché possono vendere anche a distributori che non fanno parte della loro clientela fidelizzata, senza la necessità di investire risorse».

Opportunità di sviluppo

(foto Edil Logistica)
Iacopo Cavalli, Edil Logistica

«Oltre alle aree urbane di Milano e Torino esistono sicuramente altri territori che potrebbero beneficiare del servizio offerto da Edil Logistica – conclude Jacopo Cavalli (Edil Logistica) -. Ovviamente devono essere effettuate tutte le valutazioni del caso ma, da parte nostra, c’è la disponibilità a considerare tutte le opportunità. Nell’ottica di incontrare le esigenze emergenti, un’altra possibile evoluzione potrebbe consistere nell’offerta di un servizio di consegna a domicilio, gestito direttamente da Edil Logistica anche attraverso accordi di collaborazione con società di autotrasporti e corrieri».

Mauro de Feudis, B+M

«Il nostro obiettivo è costruire una rete di sedi operative in grado di servire l’intero Nord Italia – approfondisce Mauro De Feudis (B+M Italia) – in modo efficace, rapido e con costi di trasporto ragionevoli. L’investimento nella logistica interna e nel servizio di consegna è da sempre uno dei “fondamentali” dell’azienda, anche per facilitare l’attività dei clienti attraverso l’ottimale movimentazione e posizionamento in cantiere dei prodotti consegnati. La casa madre, inoltre, sta sperimentando un’app che permette ai clienti di tracciare il trasporto: presto metteremo a disposizione anche questo servizio che, in realtà urbane caotiche com’è quella di Milano, possono fare la differenza in termini di qualità percepita».

Fernando Cislaghi, Unika

«L’azienda presenta una crescita del fatturato nell’ordine del 30% annuo – conclude Fernando Cislaghi (Unika Milano) – fatto che ci ha spinto a valutare seriamente la possibilità di espandere l’attività anche in altre grandi realtà metropolitane. Oggi il nostro standard di consegna è inferiore alle 24 ore e prevediamo un’ulteriore diminuzione del periodo d’attesa, ma siamo estremamente competitivi anche per alcuni prodotti “lavorati” – come le armature per le strutture in calcestruzzo, che nella città di Milano consegniamo in sole 24 ore dalla ricezione dei disegni».

Funzione strategica per la filiera
Gianni Guidoccio svolge oggi attività di consulenza professionale ed è membro del Consiglio direttivo di Federcomated: «La crescita dell’importanza della logistica è un fatto. Da attività prevalentemente tecnica, oggi la logistica ha assunto una funzione strategica per l’intera filiera: da una parte all’interno delle aziende, per rendere più efficiente lo stoccaggio e la movimentazione dei prodotti, anche ai fini del miglior controllo del magazzino, dall’altra nelle relazioni fra le aziende stesse e con i rispettivi clienti, per fornire servizi sempre più efficienti e competitivi».
Cosa significa questo per un distributore?
«In generale, gli spazi destinati allo stoccaggio e alla movimentazione dei prodotti devono essere dimensionati e organizzati per offrire il servizio richiesto dai propri clienti. È necessario valutare qual è l’effettiva consistenza delle superfici destinate a magazzino, quali soluzioni adottare per facilitare la rotazione dei prodotti e, ovviamente, quali soluzioni impiegare per controllare l’attività logistica. A una scala più ampia, questo può significare anche che alcune realtà imprenditoriali hanno o avranno l’esigenza di investire in strutture e infrastrutture adeguate, sia attraverso accordi di collaborazione fra distributori, sia mediante collaborazioni fra produttori, distributori ed eventualmente, aziende specializzate in logistica».
Qual è lo standard di riferimento europeo per la logistica dei materiali da costruzione? «Prodotti e informazioni devono procedere in parallelo. Anzi, se intendiamo la logistica come un servizio al cliente, le informazioni devono precedere i prodotti: solo in questo modo di possono ridurre i tempi e rendere efficiente e conveniente il servizio stesso. A seguito di un ordine e di un appuntamento per la consegna, i prodotti dovrebbero essere pronti per essere caricati. Quando il cliente arriva dal distributore dovrebbe semplicemente parcheggiare l’automezzo, recarsi in amministrazione per sbrigare le formalità e – perché no? – rilassarsi mentre l’automezzo viene caricato. Non è fantascienza, ma cultura dell’organizzazione e del servizio: nei paesi europei più evoluti questa è la normalità e può esserlo anche in Italia»!
Esiste una ricetta comune per una buona logistica nella distribuzione edile?
«Ogni situazione deve essere analizzata nel proprio contesto, perciò non è corretto generalizzare anche perché non basta concentrarsi solo sulla logistica: il miglioramento dell’efficienza deve interessare l’intera struttura aziendale, coinvolgendo e mettendo anche in discussione i partner del distributore. Sicuramente servono investimenti mirati sia al miglioramento del controllo e della gestione dei prodotti e delle informazioni, sia all’ottimizzazione dei servizi offerti da corrieri e trasportatori. Oggi, infatti, bisogna intercettare il cliente prima che si rechi nel punto vendita, per assicurargli che potrà svolgere il proprio lavoro nella massima tranquillità grazie all’efficienza logistica del distributore».
Quali sono, invece, gli errori da evitare?
«Il primo sbaglio consiste nel non volersi accorgere del cambiamento in atto. Il secondo riguarda la sottovalutazione delle proprie peculiarità: ad esempio, anche per quanto riguarda la logistica la competenza del personale – e perciò la formazione e l’aggiornamento – è un formidabile driver di differenziazione».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here