Istat, prosegue l’espansione dell’economia italiana

In un quadro economico internazionale positivo caratterizzato dal miglioramento del commercio internazionale, l’economia italiana mantiene un profilo espansivo. Nel quarto trimestre del 2017 la crescita è stata sostenuta dall’intensificazione del processo di accumulazione del capitale mentre i consumi finali nazionali hanno segnato incrementi più contenuti. Il settore manifatturiero e le esportazioni esprimono segnali di forte dinamismo. L’indicatore anticipatore rimane stabile su livelli elevati confermando, per i prossimi mesi, il mantenimento di uno scenario macroeconomico favorevole. È quanto emerge dalla nota mensile sull’andamento dell’economia italiana dell’Istat.

In particolare, il Pil è aumentato dello 0,3%. La crescita è stata sostenuta prevalentemente dal contributo degli investimenti e dalla domanda estera netta. Più contenuto, invece, l’apporto dei consumi finali nazionali. Gli investimenti fissi lordi hanno segnato un aumento congiunturale significativo (+1,7).

Nel quarto trimestre è proseguito l’andamento positivo sia del valore aggiunto delle costruzioni (+0,8% la variazione congiunturale) sia, in misura più modesta, di quello del comparto dei servizi (+0,2%). Modesto incremento per i consumi finali, mentre gli indicatori del mercato del lavoro si mantengono sui livelli dei mesi precedenti.

A febbraio l’indice del clima di fiducia dei consumatori è rimasto sostanzialmente stabile, così come quello delle imprese. In particolare riprendono a migliorare i giudizi sugli ordini nella manifattura e in misura più accentuata le attese sull’occupazione nelle imprese di costruzioni. L’indicatore anticipatore rimane stabile su livelli elevati, confermando il proseguimento delle tendenze espansive dell’economia nel breve periodo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here