Ipm Italia. La nuova e colorata terrazza a mare di Spotorno

Il coloratissimo progetto della nuova Terrazza a Mare di Spotorno porta la firma dello studio Marco Ciarlo Associati di Altare (SV) che si è occupato delle varie fasi dei lavori, per risolvere la superficie della nuova terrazza con soluzioni che si rapportano con il paesaggio per frammenti, mentre suolo e orizzonte si uniscono in un gioco di campiture geometriche.

(foto Ipm Italia)

Del nuovo progetto della Terrazza, Marcello Campora, architetto e fotografo savonese, scrive: «Non credo che l’architettura possa avere ancora come fine principale il volume edilizio e la nuova costruzione. Credo che il suo valore sarà sempre più misurato nella capacità dell’architetto di tessere il territorio, di unire spazi per farli vivere o rivivere. Cuciture urbane capaci di creare relazioni sociali. Auspico per l’architetto un ruolo nella cura della società in alcune delle sue debolezze abbandonando finalmente l’essere ostaggio di chi produce ricchezza fine a se stessa. L’area del recente intervento di Marco Ciarlo Associati a Spotorno mancava di un pezzo. Era un’ampia interruzione non affrontata. L’idea di ricreare la cucitura fra le due parti di territorio attraverso l’inserimento di un vero e proprio pezzo di tessuto è il segno che ha voluto dare l’architetto ed è segno intelligente. Un tessuto che si esplica attraverso una trama di colori che riempiono lo spazio senza occuparlo. […] Bravi; Se la soluzione più semplice è anche la più bella di solito si vince. Mentre passeggiavo tra le trame dei colori della pavimentazione di questo nuovo luogo mi sono riavvicinato per un po’ all’architettura e ai suoi contenuti; la ho attraversata. Altri erano lì con me».

Il progetto e l’intervento di Ipm Italia

La realizzazione del progetto ha previsto diverse fasi tra cui una di sostituzione totale della soletta e di rinforzo strutturale statico. La seconda fase è stata invece di “sistemazione ambientale e paesaggistica” per far sì che i 2.500 mq di superficie diventassero funzionali e rispondenti alle varie esigenze.

Ed è proprio qui che è entrata in campo Ipm Italia, azienda specializzata nella produzione e posa di pavimenti continui in resina per indoor e in graniglia naturale per outdoor.

Andrea Penati, CEO e Direttore Tecnico di IPM Italia, si è espresso così sul progetto: «Il disegno astratto previsto dal progetto dello studio Ciarlo Associati configura una nuova identità visiva allo spazio urbano. La sfida, per noi di IPM Italia, era rispettare il progetto e le cromie scelti dallo studio in accordo con l’amministrazione comunale, e offrire una pavimentazione in resina per esterno adatta all’ambiente marino, dunque resistente ai cloruri del mare, e certificato per la ciclopedonalità. È stato così scelto il nuovo IPM Freetime, sviluppato dai nostri laboratori nella versione Plus per rispondere alle necessità della committenza. IPM Freetime versione Plus è a base di prodotti resinosi innovativi, traspiranti, di nuova generazione e certificati a zero emissioni VOC: garantisce resistenza e ottima resa estetica. Il risultato, dopo un cantiere di circa tre settimane, è millimetrico: una sorta di installazione artistica a cavallo con il rigore geometrico dell’architettura circostante e un bell’esempio di riqualificazione urbana che siamo molto soddisfatti di aver eseguito con le nostre squadre certificate».

Per il progetto è stato selezionato Ipm Freetime versione Plus che consente di realizzare nuove pavimentazioni e rivestire o ripristinare vecchi supporti. La sua particolare formulazione a base di prodotti resinosi permette inoltre di rivestire sottofondi in asfalto, di nuova o vecchia realizzazione, purché sani e coesi. La pavimentazione per esterni nella versione Plus offre inoltre performance di carrabilità media, risultando adatto a rispondere alle esigenze d’uso previsto della terrazza.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here