Industrie Cotto Possagno. Coperture e Superbonus 110%

(foto Industrie Cotto Possagno)

Anche gli interventi di coibentazione del tetto o volti alla realizzazione di impianti fotovoltaici sono contemplati tra le opere che possono usufruire della detrazione fiscale del 110% prevista dalla legge di bilancio 2021.

Quelli sulle coperture degli edifici, infatti, sono interventi considerati trainanti quando sono rispettate le condizioni previste e, come ha evidenziato l’Agenzia delle Entrate, quando riguardano le lavorazioni “delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno, verso vani non riscaldati, (…) o che interessano l’involucro dell’edificio, anche unifamiliare o dell’unità immobiliare sita all’interno di edifici plurifamiliari che sia funzionalmente indipendente e disponga di uno o più accessi autonomi dall’esterno…”. Ovvero, per accedere alle detrazioni 110% la superficie di copertura da migliorare nella sua prestazionalità energetica deve includere un volume già riscaldato.

(foto Industrie Cotto Possagno)

Vincoli da rispettare per l’accesso al Superbonus 110%

Gli interventi di ristrutturazione del tetto, sia piano sia inclinato, in quanto manufatto rilevante per il funzionamento dell’organismo edilizio sono annoverato dalla normativa tra quelli che possono usufruire della detrazione del 110% purché siano rispettati alcuni vincoli:

  • La superficie della copertura deve incidere per almeno il 25% rispetto alla superficie disperdente lorda dell’edificio
  • gli interventi previsti devono migliorare di almeno due classi energetiche oppure raggiungere la classe energetica più alta (a fronte della produzione di Ape (Attestazioni di Prestazionalità Energetica) ante e post, Visto di conformità che giustifica la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi sostenuti
  • devi essere persona fisica o un condomìnio.
    (foto Industrie Cotto Possagno)

Soluzioni per un tetto ventilato dalle elevate prestazioni

Industrie Cotto Possagno – realtà tutta italiana e che opera, a livello internazionale nel settore delle soluzioni tetto in laterizio complete, all’avanguardia nel proporre sistemi innovativi e rispettosi dell’ambiente – offre soluzioni complete per un tetto ventilato dalle elevate prestazioni tecniche, estetiche e funzionali e per il risparmio energetico: Tiziano, Tiepolo, Giorgione e la novità Canova. Quest’ultima, grazie alla salubrità e alle peculiarità della fibra di legno per un tetto isolato e ventilato, offre elevate prestazioni per l’isolamento termico ed acustico.

(foto Industrie Cotto Possagno)

Tegole ventilate

Aerotile è l’innovativa tegola ventilata, studiata grazie agli studi condotti nell’ambito del progetto europeo LifeHerotile per favorire una maggiore ventilazione e un conseguente abbassamento della temperatura del manto di copertura e del sottotetto. L’utilizzo nelle coperture delle tegole ventilate, certificate C.A.M., contribuisce a ridurre le temperature interne degli edifici e, di conseguenza, l’utilizzo dei condizionatori d’aria, favorendo il risparmio energetico e riducendo le emissioni di CO2.

Coppi e tegole fotovoltaici

E-Coppo (foto Industrie Cotto Possagno)

Per la realizzazione di una copertura sostenibile di ultima generazione che unisca la bellezza e il fascino del cotto alla moderna tecnologia fotovoltaica, l’azienda presenta E-Coppo ed E-Tegola, innovativi coppi e tegole fotovoltaici brevettati che, non solo rispettano l’ambiente, ma anche le tradizioni architettoniche che rendono unici i paesaggi del nostro Paese.

E-Tegola (foto Industrie Cotto Possagno)

Il risultato è un prodotto dalle particolari poiché:

  • non vengono modificate né alterate le proprietà di volano termico tipiche del cotto e neppure quelle dei canali di deflusso;
  • la posa non necessita di vasche e/o staffe di fissaggio: vengono perciò scongiurati tutti i problemi legati ad infiltrazioni e ponti termici. L’installazione di un diodo di by-pass rende il sistema esente da problemi creati per ombreggiamenti mobili o inattesi (alberi, camini, antenne, foglie, eccetera);
  • il canale di ventilazione tra il modulo Pv ed il coppo rende il sistema meno sensibile alle alte temperature estive (minor temperatura implica maggior rendimento);
  • nel caso di diminuzione di potenza per un modulo guasto per uno dei coppi fotovoltaici non è necessaria la sua sostituzione dato l’auto disinserimento. Se si volesse comunque procedere al cambio, non è richiesto l’uso di personale specializzato;
  • inoltre, il sistema può essere integrato in una copertura esistente, sostituendo solo i metri quadri interessati, senza dover ricorrere a ulteriori costose opere di impermeabilizzazione perimetrali.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here