Impermeabilizzazioni in resine liquide

Una delle fasi della stesura della nuova impermeabilizzazione in resine liquide Triflex, molto più elastica e duratura rispetto al precedente rivestimento (foto Triflex)
Una delle fasi della stesura della nuova impermeabilizzazione in resine liquide Triflex, molto più elastica e duratura rispetto al precedente rivestimento (foto Triflex)

L’edificio che ospita la sede Smeg di Guastalla nella provincia di Reggio Emilia, sviluppato su un unico livello, è circondato da un’estesa area verde arricchita dai riflessi di uno specchio d’acqua artificiale su cui si affiancano le ampie vetrate. Per ripristinare la corretta tenuta dell’impermeabilizzazione i responsabili della Smeg, a seguito di un’attenta consulenza da parte dei tecnici Triflex sulle specificità dell’intervento e le performance dei sistemi Triflex, hanno orientato la propria scelta verso una nuova impermeabilizzazione in resine liquide in polimetilmetacrilato, molto più elastica e duratura rispetto al precedente rivestimento. Per l’intervento sono stati utilizzati i sistemi Triflex ProDetail e Triflex ProTect. Triflex ProDetail è il sistema specifico per le connessioni e la protezione duratura dei dettagli, impiegato nel progetto di risanamento del laghetto Smeg per impermeabilizzare a regola d’arte e con estrema semplicità i circa 300 metri quadrati di superficie di dettaglio (i bordi, i punti di giunzione e le canalette perimetrali che raccolgono le acque di sfioro larghe solo 27 cm), mentre l’impermeabilizzazione della grande superficie orizzontale del bacino (2.600 mq) è stata realizzata con Triflex ProTect, ottenendo un effetto finale uniforme e continuo.

La rapidità di reazione di Triflex Cryl Primer 276 sul sottofondo ha offerto tempi di indurimento brevi (foto Triflex)
La rapidità di reazione di Triflex Cryl Primer 276 sul sottofondo ha offerto tempi di indurimento brevi (foto Triflex)

Per offrire un risultato estetico ricercato e armonioso, si è deciso di orientare il tessuto non tessuto e le sue sovrapposizioni parallelamente alle linee di costruzione dell’edificio. I sistemi Triflex, infatti, offrono un’estrema libertà estetica, con un’ampia possibilità di scelta fra numerose tonalità per il rivestimento.
L’estrema rapidità di reazione di Triflex Cryl Primer 276 sul sottofondo ha offerto tempi di indurimento particolarmente brevi, così come la resina di impermeabilizzazione applicata allo stato liquido già completamente funzionale dopo un’ora. Dopo ogni pioggia, una semplice aspirazione dell’acqua in superficie permetteva di riprendere i lavori in maniera rapida senza accumulare ritardi eccessivi.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here