AGC Glass Europe

Il vetro antibatterico per spazi salubri

 

vetro antibatterico
(foto di AGC Glass Europe)

AGC Glass Europe presenta il vetro antibatterico: la soluzione che assicura igiene e salubrità degli spazi.

Il vetro AntiBatterico, grazie alle sue proprietà e alla sua azione antimicrobica, elimina il 99,9% dei batteri che si depositano sulla superficie del vetro e previene l’annidamento di microrganismi e funghi nocivi alla salute, impedendone anche la proliferazione.

Il processo messo a punto e brevettato da AGC che ha condotto allo sviluppo della linea AntiBatterica consiste nel sottoporre il vetro ad un trattamento che prevede l’introduzione di ioni d’argento all’interno dello strato superiore della lastra.

Le particelle d’argento interagiscono così con i batteri che si depositano sulla superficie del vetro e li distruggono, inibendone il metabolismo e la riproduzione. L’effetto antibatterico e antimicotico del vetro risulta pertanto permanente ed estremamente efficace, soprattutto in presenza di ambienti particolarmente caldi e umidi – condizioni che favoriscono la proliferazione di muffa e batteri.

vetro antibatterico
(foto di AGC Glass Europe)

Per garantire spazi sani, sicuri e protetti, assicurando al contempo massima libertà progettuale, la linea AntiBatterica si declina in tre diverse gamme: Planibel AB per i vetri chiari, Lacobel AB per i vetri laccati e Mirox AB per gli specchi.

Riconoscibile grazie alla specifica etichetta applicata sulla superficie e ideale per applicazioni da interior, il vetro AntiBatterico può essere utilizzato per la realizzazione di rivestimenti e pareti divisorie, ma anche cucine, bagni e docce di tutti quegli ambienti in cui il rispetto delle misure igieniche è di fondamentale importanza, come ospedali, cliniche, laboratori, SPA e hotel.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here