Fakro

Il Gruppo Fakro festeggia 30 anni di attività

Gruppo Fakro
(foto Gruppo Fakro)

Il Gruppo Fakro festeggia quest’anno 30 anni di attività, raggiunti con la mission di rendere confortevoli le mansarde.

Gruppo Fakro
Bruno Pernpruner, Direttore Fakro Italia

Grazie ad un approccio orientato alla ricerca e all’innovazione, Fakro presenta una gamma prodotti all’avanguardia e detiene oggi circa il 15% delle quote di mercato delle finestre da tetto a livello globale.
Il Gruppo celebra quindi 30 anni, ma guarda già avanti verso le evoluzioni di un settore in grande fermento: del passato, presente e futuro dell’azienda parliamo con Bruno Pernpruner, Direttore Generale di Fakro Italia.

 

Il Gruppo Fakro non è l’unico a festeggiare un anniversario nel 2021: anche la filiale italiana compie 10 anni. Quali sono, secondo lei, i fattori distintivi alla base del successo dell’azienda?

È proprio così: siamo doppiamente orgogliosi di questo traguardo, sia come parte di un Gruppo con alle spalle un’attività ormai trentennale, sia come filiale che, seppur ancora “giovane”, ha raggiunto quest’anno una significativa pietra miliare della storia aziendale. Entrambi questi anniversari hanno un significato profondo per noi: la crescita continua a cui abbiamo assistito, a livello globale come territoriale, ci dimostra la validità delle scelte e delle direzioni che l’azienda ha preso nel tempo. Siamo sempre rimasti fedeli alla nostra mission: implementare il comfort nelle mansarde e dimostrare le loro potenzialità come spazi abitativi, forti di un costante impegno del nostro reparto di Ricerca&Sviluppo nel dare vita a soluzioni sempre più innovative. Credo che la nostra passione e dedizione emerga in tutto il nostro output aziendale, dai prodotti che proponiamo al mercato all’approccio verso la clientela. 

Questo anniversario arriva dopo un annus horribilis, il 2020. Come avete affrontato il periodo di cambiamento e come vi state muovendo per il futuro?

L’anno appena concluso ha rappresentato sicuramente una sfida per tanti versi, ma ci ha spronato a creare e testare sia nuove modalità di lavoro – come lo smart working – che nuove modalità di dialogo con i nostri partner. Abbiamo utilizzato il tempo della quarantena per interrogarci sulle reali esigenze dei nostri interlocutori e abbiamo dato vita a diversi progetti per coinvolgerli – ad esempio una serie di corsi di formazione professionale via webinar. L’approccio determinato che ci caratterizza come azienda ci ha permesso di sfruttare la situazione atipica in modo fruttuoso e siamo riusciti a superare il periodo sostanzialmente indenni. Ma se i cambiamenti determinati dalla pandemia sono stati repentini e necessari a sopravvivere non dobbiamo dimenticare che l’evoluzione di un’azienda guarda al lungo termine: per questo siamo fieri di far parte di un Gruppo lungimirante, che ha saputo crescere nel tempo per adattarsi alle esigenze di un mercato in continuo mutamento. 

Che novità ci sono in serbo nel futuro dell’azienda?

Il mercato ormai parla chiaro: la casa sta diventando sempre più un’entità intelligente, in grado di gestire in autonomia il comfort indoor. Anche la mansarda deve adeguarsi a questo trend: il futuro dell’azienda guarda verso una smart home in cui anche i serramenti in legno come finestre da tetto, finestre verticali e porte esterne possano essere gestiti in modo domotico.
L’azienda già da diversi anni offe le proprie soluzioni anche in versione elettrica – attraverso l’utilizzo della tecnologia Z-Wave –, ma nel prossimo periodo vedremo unirsi alla gamma anche prodotti totalmente “autonomi”, nel funzionamento come nell’alimentazione. Saranno finestre e tende interne alimentate tramite batterie ricaricate da pannelli fotovoltaici: potranno essere installate ovunque in mansarda, senza dover modificare l’impianto elettrico e saranno collegabili al sistema domotico della casa. 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here