Il Commercio Edile. È in uscita il numero di luglio, hai già letto quello di maggio?

L’abbiamo inaugurata nello scorso numero con l’obiettivo di mostrare come, quando il rivenditore –  con i valori che apporta ad ogni lavoro -, è al centro della filiera nel processo progettuale-realizzativo il risultato è ottimale. Si chiamaRealizzato con…”, la nuova sezione che, di volta in volta affiancata dal nome dell’impresa di distribuzione, analizza una realizzazione, mettendo in evidenza la qualità delle soluzioni proposte e fornite per la migliore realizzazione di un’opera.

Il rivenditore evoluto, infatti, nel rispetto dei desiderata della committenza, delle prescrizioni del progettista e delle esigenze applicative dell’impresa che esegue i lavori, è per l’esperienza, per il continuo aggiornamento, per il costante contatto diretto con i materiali e con le aziende produttrici, in grado di offrire il ventaglio di sistemi coordinati o coordinabili che contribuiscono al buon esito del manufatto. Anzi, molte imprese di distribuzione sono cambiate, si sono evolute a tal punto che possono seguire il cliente privato dalla A alla Z (fino all’arredo, componenti e accessori), offrendo il pacchetto chiavi in mano.

Come mai? Perché sono cresciute tanto che nei loro punti vendita, che ormai possono contare su operatori formati e specializzati, è sempre più spesso presente il progettista che si occupa del progetto, del disbrigo delle pratiche ad esso inerenti e dei possibili finanziamenti collegabili. Un professionista avvantaggiato rispetto ai colleghi che svolgono la libera professione indipendente, oltre che dall’essere aggiornato repentinamente, non appena un prodotto viene messo in distribuzione, anche dalla possibilità di avere a disposizione uno showroom e utilizzare l’esposizione per mostrare al cliente (facendoglielo toccare con mano) l’effetto finale.

E poi, perché nella loro struttura sono ormai presenti squadre di posatori formati che conoscono i prodotti e i sistemi proposti e lavorano in armonia e affiatamento con il progettista e i tecnici dello store.

Il punto vendita, insomma, è diventato, soprattutto nell’ambito delle ristrutturazioni, davvero il fulcro del processo realizzativo del sistema casa (ma non solo!).

In questo numero di maggio, dopo quello che abbiamo presentato nel fascicolo di aprile che vedeva Orsolini protagonista e fornitore ufficiale della casa che ospita gli allievi del celebre talent show Amici, vi mostriamo come con professionalità e competenza 4Bild ha contribuito alla realizzazione di un appartamento ricco di soluzioni particolari. E nei prossimi numeri… Sì, nei prossimi numeri continueremo con l’esplorazione di progetti per la cui realizzazione il valore del punto vendita è stato fondamentale e innovativo.

E a proposito di innovazione, vi ricordo che sono aperte le autocandidature alla sesta edizione di Store Innovation Award, il premio culturale che premia l’eccellenza della distribuzione edile. Per farlo, basta collegarsi a questo link e compilare il modulo. Sono certa che sarete in tanti anche quest’anno!

Ma torniamo al nimero di maggio, ricchissimo di contenuti come il What’s New dedicato a Massetti e Sottofondi, anzi no, non vi anticipo nulla….

Se volete leggere il numero di maggio, cliccate qui:
Il Commercio edile n. 4, maggio 2021

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here