Laterlite

Soluzioni in calcestruzzo per il rinforzo dei solai

solaiL’utilizzo di solai in laterocemento, o solai misti, rappresenta una tradizione costruttiva italiana che si è declinata in diverse tipologie, dai solai gettati in opera ai solai a travetti prefabbricati e blocchi in laterizio, dai solai tipo “Varese” ai solai SAP.

Tuttavia, questi vecchi solai, presentano delle vulnerabilità, dovute da un lato alla scarsa capacità di carico, dall’altro al fatto che le ridotte sezioni dei travetti, spesso poco armati, e della cappa collaborante li rendono poco rigidi. Questi solai necessitano quindi di interventi di riqualificazione al fine di aumentarne la portata e la rigidezza, la sicurezza sismica, la qualità e le prestazioni sotto il profilo termoacustico e della resistenza al fuoco. 

Per soddisfare tali esigenze, Laterlite ha creato Micro calcestruzzo CentroStorico, il nuovo calcestruzzo strutturale composito a prestazioni HPC con tecnologia FRC (Fiber Reinforced Concrete) studiato specificatamente per il consolidamento estradossale a basso spessore dei solai in laterocemento, calcestruzzo, Sap e Varese. 

Fibrorinforzato con fibre polimeriche strutturali, Micro calcestruzzo CentroStorico consente di realizzare rinforzi estradossali dei solai in basso spessore da soli 2 cm e senza armatura.

Utilizzabile, oltre che per la realizzazione di getti collaboranti per il consolidamento strutturale dei solai in laterocemento, calcestruzzo, tipo SAP e Varese, anche per getti strutturali a basso spessore in genere e getti strutturali a norma con il D.M. 17/01/2018 “Norme Tecniche per le Costruzioni” e alla relativa “Circolare” (Istruzioni alle Norme Tecniche per le Costruzioni).

L’aggregato fine utilizzato nella sua formulazione (<3 mm) e la speciale matrice cementizia consentono l’applicazione in spessori molto bassi, da 2 a 6 cm; al tempo stesso, ha un’alta resistenza a compressione (classe C55/67) e un elevato modulo elastico 35 GPa. Inoltre, è fortemente adesivo al supporto, sia per la posa diretta sulla superficie da consolidare con scabrezza minima 5 mm che con incollaggio strutturale con Connettore CentroStorico Chimico, richiede una miscelazione di soli 5 minuti ed è facile e veloce da posare perché a consistenza superfluida e colabile, oltre a presentare una reazione al fuoco di Euroclasse A1. 

Micro Calcestruzzo Storico può essere posato direttamente sulla cappa esistente o in combinazione con Connettore CentroStorico Chimico. Nel primo caso, per assicurarne la necessaria adesione al supporto, la superficie deve presentare una scabrezza di almeno 5 mm e va trattata con Lattice CentroStorico (o, in alternativa, bagnata a saturazione con acqua) per evitare la rapida disidratazione dell’impasto e le conseguenti fessurazioni. In presenza di una cappa esistente con scarsa resistenza meccanica e compattezza, prima dell’applicazione di MICRO calcestruzzo CentroStorico si consiglia di stendere Primer CentroStorico con spolvero di sabbia con funzione di consolidante superficiale (in sostituzione del Lattice CentroStorico e della bagnatura con acqua del supporto). Nel secondo caso, in presenza di una cappa in calcestruzzo sprovvista della necessaria scabrezza superficiale e su tavelloni in laterizio (ad esempio nei solai SAP) la posa va preceduta dalla stesa di Connettore CentroStorico Chimico; questa soluzione evita il trattamento del supporto con lattice o la bagnatura, e va preceduta dal consolidamento superficiale con Primer CentroStorico con spolvero di sabbia se la cappa stessa presenta scarsa resistenza e compattezza. Connettore Chimico svolge anche la funzione di incollaggio strutturale, migliorando la prestazione del sistema sino al 50%.

Il prodotto non richiede aggiunta di altri materiali ed è facilmente preparabile con le normali betoniere, mescolatori planetari, impastatrici a coclea, trapano elettrico fino a completa omogeneizzazione. 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here