Hörmann. Una casa domotica a Riccione

Sono sempre più frequenti gli interventi di sostituzione degli edifici realizzati durante il boom economico, abitazioni non adatte a rispondere agli odierni criteri energetici e di sicurezza antisismica.

(foto Hormann)

In quest’ottica risulta spesso più efficiente demolire e ricostruire l’edificio: è questo il caso di un’abitazione a Riccione, dove la valutazione degli edifici residenziali è fra le più alte della costa romagnola.

(foto Hormann)

«Senza alcuna modifica ai volumi e rispettando le distanze minime dai confini, abbiamo suddiviso una casa unifamiliare in tre nuovi appartamenti – spiega il progettista arch. Piero Barbanti – creando anche spazi nell’interrato e un sottotetto abitabile»

Tecnologia al servizio delle abitazioni moderne

L’edificio è estremamente evoluto sul piano tecnologico: è alimentato dal campo fotovoltaico sulla copertura, dispone di impianti di ventilazione meccanica controllata nonché di recupero delle acque piovane per l’irrigazione, ed è indipendente dalla rete del metano.

«Tutti gli impianti sono collegati a un sistema domotico che, oltre a garantire il massimo livello di comfort e sicurezza agli abitanti, permette il controllo in remoto del funzionamento della casa, utilizzata per le vacanze. La digitalizzazione è stata oggetto di una particolare attenzione ed è estesa anche al controllo delle aperture, compreso il portoncino d’ingresso di produzione Hörmann.

(foto Hormann)

Quest’ultimo è un esempio della cura prestata anche ai minimi dettagli, in un punto – l’ingresso all’edificio – di grande importanza per l’intero progetto. Eravamo alla ricerca di una soluzione che garantisse un design semplice e lineare, colori armonizzati con il resto dell’edificio, elevate prestazioni termiche e di sicurezza e la migliore integrazione con il sistema domotico. Solo Hörmann – conclude l’arch. Barbanti – è stata in grado di rispondere a tutte le esigenze progettuali, con estrema soddisfazione anche da parte dei committenti».

Il portoncino Hörmann completa il progetto

Per l’ingresso è stato scelto il portoncino modello Hörmann ThermoSafe caratterizzato dall’apertura dell’anta verso l’alto con cerniere occultate per assicurare la massima pulizia delle linee e un ottimale isolamento termico.

(foto Hormann)

ThermoSafe è composto da telaio nello spessore di 80 mm e battente esterno nello spessore di 73 mm a filo della superficie in alluminio a taglio termico riempiti con schiuma poliuretanica. Il prodotto è disponibile nelle dimensioni massime di 1250×2250 mm.

(foto Hormann)

Sono state inoltre selezionati per il progetto il maniglione esterno HOE500, la maniglia interna Caro e la serratura S5 Comfort KU. La sicurezza antieffrazione di serie è in categoria RC 3, con serratura a 5 punti.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here