Giuseppe Freri. Saremo tra i primi a riaprire i nostri cancelli

Riceviamo e pubblichiamo una lettera indirizzata da Giuseppe Freri, presidente di Federcomated – l’associazione politico-sindacale che raduna i rivenditori di materiali e finiture per l’edilizia e l’architettura – ai colleghi.

Cari Colleghi,

in questi giorni di grande preoccupazione, tante cose si sono dette e sono diverse le tematiche che stiamo portando avanti coesi con tutti i tavoli della filiera.

Ci troviamo ad affrontare una prova di grande responsabilità, che riguarda tutti.
Da già quasi un mese affrontiamo qualcosa che non abbiamo mai incontrato prima ed è entrata nelle nostre aziende con la preoccupazione per la nostra salute, quella dei nostri collaboratori e quel senso di impotenza rispetto a quello che è il motore delle nostre vite di imprenditori.

Abbiamo ascoltato proposte, lamentele, talvolta polemiche inutili; abbiamo dato poche risposte, solo quelle che eravamo in grado di dare.

Ho parlato a lungo con tanti di voi, da uomo, da imprenditore, da vostro Presidente. La nostra categoria è caratterizzata dal coraggio, abbiamo affrontato tante sfide ma ora l’unica strada percorribile è quella di pensare a come affrontare il domani capendo qual’è il momento giusto per intervenire, cogliendo tutti i segnali.

Il nostro impegno è stato ed è quello di lavorare con le istituzioni e con la filiera per trovarci preparati al dopo, spesso quando si attraversano fasi difficili e lunghe, si commettono più facilmente errori, dobbiamo continuare a mantenere vive le relazioni virtuose e dobbiamo conoscere il senso della parola tempismo nel cercare soluzioni per ripartire.

Saremo tra i primi a riaprire i nostri cancelli e il mercato dovrà trovarci pronti per richieste di fornitura, consulenza, servizi di logistica. Il futuro delle nostre aziende risiede, ora più di prima, nella nostra capacità di accurata gestione finanziaria, di miglioramento della membership aziendale, di resilienza per posizionarsi nuovamente su un mercato ferito, recuperando il senso delle cose e dando vita a nuovi processi produttivi.

Operativamente, consiglio a tutte le aziende della distribuzione di attivare gli strumenti messi a disposizione dal Governo per tutelare la liquidità aziendale, ovvero quell’aggregato che garantisce alle società la possibilità di far fronte a tutti gli impegni finanziari assunti nei confronti dei propri partner e quindi, in ultima istanza, garantire la continuità aziendale. Attivare quindi immediatamente tutto quanto previsto in termini di sostegno alla liquidità aziendale (rif DL 18/20) come l’accensione di finanziamenti agevolati, garantiti gratuitamente secondo quanto previsto dall’art. 49 del DL 18/20, la sospensione concordata di mutui /finanziamenti a rimborso rateale compresi i leasing, la conversione di linee di fido foglio in linee di cassa e l’attivazione degli ammortizzatori sociali.

Federcomated segue costantemente l’evoluzione e non mancherà di comunicarvi ogni notizia utile per lo svolgimento e la ripresa delle attività.

Restiamo uniti, propositivi e insieme vinceremo. Un caro saluto a tutti voi.
Il Presidente, Giuseppe Freri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here