Ferrero Legno. Styling contemporaneo per un attico ligure

(foto FerreroLegno)

Gode della vista sul mare ligure l’attico oggetto di intervento di ristrutturazione firmato dall’architetto Marco Piovini, che ha imperneato il progetto sulla trasformazione trasformazione dell’impostazione planimetrica della classica casa anni Sessanta con la creazione di un’ampia zona giorno e il riproporzionamento degli altri ambienti. I colori morbidi nei toni grigio-tortora della casa che, accostati al nero-antracite di alcuni elementi, rappresentano il fil-rouge tra arredi, tinteggiature, pavimenti e rivestimenti, donando alla casa grande sobrietà e raffinatezza a cui ha contribuito anche la trasversalità dell’offerta di FerreroLegno. 

(foto FerreroLegno)

Così nella zona giorno – per mantenere continuità degli spazi garantendo indipendenza alla cucina – si è scelta la massima pulizia formale con Cristal Basic, grandi scorrevoli interno muro in vetro satinato prive di coprifilo che impreziosiscono l’ambiente con un materiale leggero e versatile, in grado di donare un’inedita luminosità. Il cristallo, infatti, rende la porta un vero e proprio elemento di arredo estremamente flessibile, che disegna gli spazi senza appesantire il contesto.

(foto FerreroLegno)

All’ingresso per mimetizzare il vano guardaroba, Exit Zero, un modello filomuro che permette di rendere le aperture invisibili e non alterare la continuità delle superfici verticali. Elemento architettonico principe che assicura la perfetta complanarità con la parete è il telaio A_Filo, completamente integrato nel muro, i cui innovativi particolari costruttivi garantiscono nel tempo prestazioni ottimali.
Realizzato in alluminio di prima qualità, questo telaio viene trattato con un processo di passivazione per proteggere ulteriormente l’alluminio da fattori corrosivi e facilitarne la successiva finitura.

 

(foto FerreroLegno)

Soluzione interessante è anche la selezione del modello filomuro Premium Zero nella finitura a specchio per le due cabine armadio gemelle della camera padronale: amplia l’effetto dimensionale della stanza riflettendo la luce e funge da specchio a tutta figura.

(foto FerreroLegno)

Cristal Basic Scrighi posta tra il bagno e la lavanderia risolve, invece, un problema funzionale: il bagno cieco, passante verso la lavanderia finestrata, grazie alla presenza di una scorrevole interno muro in cristallo riceve abbondante luce naturale, piacevolmente diffusa dalla superficie satinata del vetro. Per rendere la porta ancora più armonica e coordinabile al modello Equa presente all’ingresso del bagno, il coprifilo è stato realizzato nella stessa finitura tortora.

(foto FerreroLegno)

Le porte del corridoio sono tutte Equa nella finitura laccata opaca tortora con telaio complanare rivolto all’interno del corridoio, quasi a formare una sorta di “scatola” senza rientranze.

Il risultato finale, pulito e originale, dona alla casa un’atmosfera accogliente non scontata nelle ristrutturazioni dallo styling di matrice prettamente contemporanea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here