Federcomated. Presentato il programma 2017-22 e assegnate le deleghe

Nella sontuosa Sala Sommaruga del Palazzo Castiglioni, sede milanese di Confcommercio, si è riunito, l’1 febbraio, il Consiglio direttivo di Federcomated per discutere e deliberare su un articolato ordine del giorno che includeva la condivisione del programma di lavoro per il prossimo quinquennio, l’elezione di vice presidente vicario, vice presidente e dei membri della giunta, la cooptazione dei consiglieri e il conferimento delle deleghe.

Oltre a Giuseppe Freri, presidente di Federcomated e Mario Verduci, segretario generale della  federazione, hanno partecipato all’incontro i Consiglieri e i membri del Collegio sindacale:  Luca Berardo (Cuneo), Andrea Biagioni (Fano, PU), Ermanno Chiari (Parma), Franco Colarusso (Campobasso), Giulio De Angelis (Avellino), Carmela De Masi (Roma), Michele Dioguardi (Taranto), Gian Luca Ferri (Lodi), Giacomo Mandelli (Varese), Roberto Marinoni (Milano – sindaco), Anselmo Meroni (Milano – sindaco), Pierluigi Metti (Pavia), Pietro Oranges (Cosenza), Brigitte Schönthaler (Bolzano), Pietro Sgrevi (Arezzo), Matteo Valdè (Como). Erano assenti (giustificati) Massimiliano Murri (Roma), Sergio Puttini (Napoli), Christian Zanni (Brescia) e Vincenzo Zanutta (Udine).

I lavori sono stati aperti dal presidente, Giuseppe Freri, che ha chiesto un breve raccoglimento in rispetto alla memoria di Giuseppe Nardella, presidente di Tecniche Nuove, società editrice con cui la federazione collabora da anni.

All’unanimità è stata subito cooptata, come membro del consiglio, Carmela De Masi a cui è stata affidata (su proposta del presidente e per votazione unanime del consiglio) la vice presidenza di Federcomated, mentre a Michele Diogardi, sempre all’unanimità e su indicazione del presidente) è stato rinnovato l’incarico di vice presidente vicario.

Prima dell’elezione dei membri della Giunta, il presidente, individuati sei ambiti di lavoro verso cui rivolgere, nel prossimo quinquennio, maggiore attenzione, ha assegnato le relative deleghe, come qui di seguito riportato:

  • Rapporti con le aggregazioni, gruppi, multipoint, eccetera: Luca Berardo;
  • Sviluppo e infrastrutture per il Mezzogiorno: Giulio De Angelis;
  • Credito: Michele Dioguardi;
  • Comunicazione e marketing: Gian Luca Ferri;
  • Sviluppo e infrastrutture per il Centro Italia: Massimiliano Murri;
  • Logistica e trasporti: Sergio Puttini.

La Giunta in carica per il quinquennio è costituita da Freri, Verduci, Berardo, De Angelis, Dioguardi, Ferri, Murri, Puttini e Valdè.

La riunione del Consiglio direttivo è proseguito con la condivisione, da parte del presidente Giuseppe Freri, del Programma per il quinquennio 2017-2022 (scaricabile qui).
In sintesi gli obiettivi di Federcomated possono essere raggruppati nei seguenti punti:
– identità della distribuzione edile;
– rafforzamento della rappresentanza di impresa e sviluppo dell’associazionismo di base;
– sviluppo delle relazioni con le istituzioni;
– politiche di sostegno all’economia delle costruzioni;
– salvaguardia dell’ambiente e risparmio energetico;
– valorizzazione del prodotto servizio e dell’accrescimento della qualità dell’offerta, come strumento di competitività dell’impresa distributrice (Regolamento 305/2011/EU);
– sviluppo delle relazioni dell’economia di filiera, accrescendo il ruolo di Sercomated e Federcostruzioni;
– confronto con le strutture distributive europee per migliorare l’efficienza del nostro sistema;
– favorire l’introduzione del BIM e promuovere la digitalizzazione del processo produttivo e usufruire dei fondi destinati al progetto nazionale Impresa 4.0;
– promuovere le iniziative tendenti ad una riqualificazione del merito creditizio e della garanzie sulla riscossione del credito;
– promuovere la formazione professionale del titolare e degli addetti;
– promuovere politiche fiscali atte ad agevolare la domanda e gli investimenti, ma anche a ridurre il peso delle imposte locali e nazionali;
– semplificazione burocratica;
– intensificare gli sforzi nella promozione della formazione professionale.

Le informazioni sulle norme di rilevo per la distribuzione edile contenute nella Legge di Bilancio 2018 sono state condivise dal segretario generale di Federcomated, Mario Verduci, che ha comunicato ai membri del Consiglio anche l’ipotesi di modifica della Legge 305/2011/Eu.

Prima dell’approvazione del Bilancio consuntivo 2017 di Federcomated, Luca Berardo, presidente di Sercomated ha brevemente relazionato i convenuti sull’attività della società.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here