Eleganza contemporanea a Pesaro

La reception al piano terra
La reception al piano terra

Un intervento di nuovissima costruzione in un’area a destinazione terziaria da tempo soggetta a un piano di sviluppo urbano caratterizzato da un crescente mix funzionale definito dalla compresenza tra edifici destinati a uffici, aree dedicate a impianti sportivi e zone di interesse paesaggistico.

«La volontà della proprietà era creare un edificio per uffici che si discostasse dall’immagine consueta dei fabbricati a destinazione terziaria, prevalentemente realizzati con sistemi prefabbricati; questo desiderio è stato tradotto nella scelta costruttiva dell’immobile: una struttura in cls armato gettato in opera con tamponamenti in muratura e termocappotto isolante esterno, per assicurare buone prestazioni termiche – ci racconta Michele Della Chiara, progettista e titolare dello studio di architettura Mdca».

Piante del piano terra e del primo piano
Piante del piano terra e del primo piano
Piante piani secondo e terzo
Piante piani secondo e terzo

L’edificio si sviluppa su quattro piani fuori terra a cui si aggiunge un piano interrato ed è collegato a un corpo orizzontale che ospita locali a destinazione artigianale. La volumetria del fabbricato è la soluzione a un sito di dimensioni limitate ed è anche conseguenza di una normativa urbanistica piuttosto rigida.

Il patio su cui hanno affaccio la sala riunioni e il corridoio di distribuzione del piano terra
Il patio su cui hanno affaccio la sala riunioni e il corridoio di distribuzione del piano terra

00_DELLACHIARA«Il rapporto che si instaura con fornitori ed esecutori dell’opera è necessariamente di stretta collaborazione. Consulenza e dialogo sono condizioni imprescindibili per incrementare la qualità del progetto e della sua realizzazione» Michele della Chiara, architetto

Scorci degli ambienti che si affacciano sul patio
Scorci degli ambienti che si affacciano sul patio

L’imposizione di particolari limiti di altezza ha dunque determinato una forma stereometrica e poco articolata; l’aspetto poco slanciato ha suggerito, durante le fasi di progettazione, di trovare il modo di accentuare una verticalità inesistente utilizzando pannelli opachi e vetrate trasparenti in modo alternato, con fasce di colore e materiale differenti.

Dalla hall di ingresso parte una scala metallica di collegamento ai piani superiori
Dalla hall di ingresso parte una scala  di collegamento ai piani superiori

Il risultato finale doveva ovviamente rispondere alla richiesta espressa dalla committenza, Palace, di avere un’immagine elegante e contemporanea, ma nello stesso tempo soddisfare i requisiti funzionali di un complesso terziario che necessita di spazi flessibili.

La scala conduce al corridoio di distribuzione al primo piano
La scala conduce al corridoio di distribuzione al primo piano

Per la realizzazione dell’edificio, avendo ben chiara la volontà di utilizzare materiali di qualità, il progettista Della Chiara si è rivolto a una realtà imprenditoriale della zona di Pesaro molto consolidata e di grande esperienza, Il Cantiere. «La collaborazione con Il Cantiere è stata fondamentale per l’individuazione dei migliori prodotti da utilizzare, in particolare per l’isolamento termico e acustico. Il comfort interno in questo modo è stato fortemente incrementato, ben al di là degli standard minimi richiesti dalla normativa, creando un luogo di lavoro di qualità in un edificio durevole», ci spiega il progettista.

IIl corridoio di distribuzione degli ambienti
Il corridoio di distribuzione degli ambienti

Particolare attenzione è stata così dedicata anche alla qualità costruttiva, soprattutto in termini di performance prestazionali: isolamento, riscaldamento e raffrescamento con pannelli radianti a pavimento, impianti elettrici con controllo domotico per la gestione e controllo totale del fabbricato sono stati la naturale conseguenza di una progettazione integrata.

Dettaglio del muro del "vano scala"
Dettaglio del muro del “vano scala”

00_BIAGIONI«La conoscenza con il progettista nasce da numerose collaborazioni e soprattutto da una sintonia professionale che deriva dalla condivisione di un’edilizia di qualità» Andrea Biagioni amministratore de Il Cantiere

 

Uno scorcio della scala
Uno scorcio del percorso e la vetrata di affaccio sul patio

L’uso del colore e la scelta dei materiali di finitura è stata fondamentale per la resa estetica e compositiva dell’edificio. Si è optato per colori pastello, grigio e bianco per la definizione delle parti opache, sottolineando il basamento al piano terra, gli ingressi e le parti comuni con l’uso di pietra piacentina. La collaborazione tra progettista e fornitore è stata fluida e proficua, «Come in tutti i cantieri, il rapporto che si instaura con fornitori ed esecutori dell’opera è necessariamente di stretta collaborazione. La consulenza offerta da Andrea Biagioni de Il Cantiere ci ha permesso di realizzare un edificio di qualità, ha sottolineato il progettista, mettendo in luce la grande professionalità di Andrea Biagioni, amministratore de Il Cantiere».

La consulenza de Il Cantiere si è maggiormente concentrata nella valutazione e nella scelta della miglior soluzione che azzerasse il problema da rumore da calpestio, tipico degli spazi a uso ufficio. Biagioni, forte della esperienza nel settore, ha suggerito e veicolato la scelta verso un materiale che garantisse un isolamento perfetto, superando anche alcune criticità sorte in fase di realizzazione rappresentate dall’esigenza di coniugare un basso spessore con una giusta rigidità dinamica che, equilibrata al basso carico unitario del massetto, producesse un ottimale isolamento da calpestio.

IL CANTIERE. UN MIX DI ESPERIENZA E DI QUALITÀ
Una bella realtà imprenditoriale di lunga esperienza, con due sedi strategiche, Fano e Pesaro, attiva dal 1950 per garantire servizi e competenze di qualità: Il Cantiere è composto da Il Cantiere distribuzione materiali edili e Il Cantiere Service che insieme offrono servizi e soluzioni mirati a migliorare disponibilità e scelta dei materiali, qualità e prezzi contenuti, rapidità e puntualità nelle consegne, competenza e assistenza tecnica a 360 gradi. Il Cantiere è da tempo associato al Consorzio Deus, un importante aggregazione che permette al distributore di offrire condizioni vantaggiose oltre a poter proporre le più importanti aziende produttrici nazionali e multinazionali del settore edile. Il cambiamento di scenario nel settore dell’edilizia, da ciclo della quantità al ciclo della qualità, trova risposte puntuali nelle offerte dei prodotti e servizi per la conservazione e la costruzione di edifici, con particolare attenzione verso un’edilizia consapevole, sostenibile e a basso consumo.

di Sabrina Piacenza

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here