Ediltec. Affidarsi agli specialisti è meglio

Poliiso FB – il pannello termoisolante rigido in schiuma espansa di Pir a celle chiuse, caratterizzato da facce in velovetro addizionato con fibre minerali – è stato installato presso il cantiere CityLife a Milano (foto Ediltec)

Da oltre 25 anni Ediltec produce lastre in poliuretano espanso (Pir) e in polistirene estruso (Xps), sviluppate anche per modalità applicative qualificate che le caratterizzano rispetto ai tradizionali prodotti per l’isolamento termico degli edifici nuovi ed esistenti.

«Siamo una realtà estremamente specializzata – afferma Paolo Lusuardi, Consigliere delegato di Ediltec – che offre prodotti dalle prestazioni di assoluto rilievo. Cerchiamo costantemente distributori in grado di valorizzare i nostri prodotti, risultato di tecnologie evolute applicate a materiali di prima scelta e di una ricerca finalizzata a semplificare i processi di costruzione».

Quali sono i tratti distintivi della gamma? 

«Fra i materiali termoisolanti comunemente impiegati in edilizia, il Pir è quello che presenta le migliori prestazioni termiche. È particolarmente utile nel caso di riqualificazione energetica poiché, a parità di risultato, consente di contenere lo spessore del prodotto applicato».

I pannelli X-Foam in polistirene estruso presentano notevoli prestazioni meccaniche che li rendono adatti ad applicazioni “pesanti” come nel caso delle pavimentazioni industriali (foto Ediltec)

La linea dei prodotti Poliiso comprende pannelli in schiuma rigida Pir, con rivestimenti di diversa natura (fibra di vetro bitumata, fibre minerali, alluminio, carta multistrato, ecc.) per soddisfareun’ampia gamma di applicazioni termoisolanti per pavimenti, pareti e coperture.

«Pur garantendo ottime performance termiche, le lastre in Xps presentano un’elevata resistenza meccanica e uno scarso assorbimento d’acqua. È l’altro nostro prodotto di punta, che fabbrichiamo in Italia e in Germania con i medesimi requisiti prestazionali e qualitativi, registrando ottimi risultati su entrambi i mercati».

La linea X-Foam è adatta anche per applicazioni “gravose”, ad esempio per l’eliminazione dei ponti termici e per l’isolamento delle pavimentazioni industriali, delle fondazioni e delle coperture, dove il rischio di infiltrazioni e di propagazione dell’umidità è maggiore.

«Ediltec tende a “proteggere” i propri distributori dal fenomeno dell’accorciamento della filiera: lavoriamo con la grande cantieristica, che non utilizza i normali canali di distribuzione, ma cerchiamo di convogliare tutte le commesse medio-piccole attraverso i distributori nostri partner, appoggiando presso i loro punti vendita gli ordini frutto della promozione tecnica presso progettisti e imprese». Paolo Lusuardi, dirigente Ediltec

Cresce la domanda 

«Da qualche anno registriamo un aumento della domanda, specie per i prodotti a base di Xps, mentre per quelli a base di Pir siamo recentemente usciti da un periodo critico, causato dalla scarsità della materia prima e dal conseguente notevole incremento del prezzo. Oggi siamo tornati in una condizione di normalità, che rappresenta il miglior presupposto per confermare l’andamento positivo del settore anche nel prossimo futuro».

Quali servizi offrite agli attori della filiera dell’edilizia? 

«Abbiamo messo a punto il database Ediltec-DB, una banca dati completa di tutti i prodotti scaricabile per l’importazione nei software di calcolo Anit. Inoltre, mettiamo a disposizione di progettisti e addetti ai lavori la libreria Bim delle linee Poliiso, X-Foam e Prodotti speciali».

La gamma Ediltec comprende infatti prodotti per applicazioni speciali, in grado di semplificare e velocizzare le lavorazioni in cantiere, fra cui:

– pannelli fresati e compositi, per il rivestimento dei ponti termici e per la posa in opera di manti di copertura, anche di tipo ventilato;

– numerose versioni di pannelli sandwich, anche conformati per dare pendenza ai manti di copertura, realizzati abbinando Poliiso e X-Foam all’osb, al cartongesso, al legno lamellare e alla malta cementizia fibrorinforzata.

Isolamento termico e sicurezza

La reazione al fuoco è uno degli aspetti più dibattuti nell’ambito degli isolanti termici…

«Ai fini della normativa antincendio, i prodotti isolanti a base organica come Pir e Xps sono classificati in modo differente rispetto ai prodotti fibrosi, a base inorganica. Questi ultimi, però, oltre ad inferiori valori di resistenza meccanica, sono molto più esposti al rischio di assorbimento dell’acqua e dell’umidità. Questo può causare ammaloramenti e danni alle strutture murarie che dovrebbero invece proteggere, senza contare che nel tempo l’assorbimento dell’acqua riduce anche le prestazioni termoisolanti di questi materiali.

Un esempio di applicazione di lastre X-Foam pendenzato sulla copertura di un edificio a Ravenna: tutti i pannelli sono forniti già dotati di etichette numerate per la corretta posa in opera (foto Ediltec)

È sbagliato aspettarsi che un buon isolante termico vada anche a costituire una barriera per il fuoco: non si tratta di un materiale a vista e la sua funzione è diversa. Proviamo poi a pensare quanti oggetti che compongono le nostre case finirebbero per bruciare prima e meglio di un isolante usato in intercapedine o in copertura: mobili, tende, divani, coperte, apparecchiature elettroniche, eccetera.

Personalmente ritengo che la scelta di qualsiasi materiale per l’edilizia debba rispondere alle specifiche prestazioni poste alla base del progetto da realizzare. I prodotti termoisolanti a base organica possono essere utilizzati senza problemi, purché la loro posa in opera sia eseguita secondo la regola dell’arte e il progetto rispetti le normative antincendio.

I pannelli Poliiso SB rivestiti con fibra di vetro bitumata sono ideali per la realizzazione di coperture termoisolate piane, in quanto facilitano la posa in opera “a caldo” dello strato impermeabilizzante superiore (foto Ediltec)

Prendiamo ad esempio Poliiso FB: si tratta di un pannello in schiuma rigida Pir a celle chiuse, con una faccia rivestita da uno strato di materiale intumescente. Oltre alle ottime prestazioni termiche (da 0,028 a 0,025 W/mK a seconda degli spessori) questo materiale presenta una classe di reazione al fuoco B s1 d0, la migliore per un isolante di origine organica ed è quindi particolarmente indicato per l’isolamento termico di facciate ventilate ed edifici sottoposti a prevenzione incendi.

Inoltre, attraverso Anpe, abbiamo fatto dei test in condizioni reali di esercizio e sono emersi risultati sorprendenti. Sistemi con isolanti termici organici hanno ottenuto risultati uguali o addirittura superiori rispetto a quelli con isolanti inorganici».

Chi è Ediltec
Fondata nel 1989, Ediltec è stata fra le prime aziende italiane a offrire prodotti in poliuretano espanso e polistirene estruso, di assoluto rilievo per il settore dell’isolamento termico nell’edilizia civile e industriale, molto apprezzati anche in nazioni come la Germania dove gli operatori e il mercato in generale sono particolarmente esigenti. Specializzazione produttiva, qualità dei prodotti e dei processi, efficienza nei servizi rivolti ai clienti, logistica rapida e flessibile caratterizzano Ediltec da sempre. L’azienda è orientata verso una produzione a basso impatto ambientale, con una gestione ecocompatibile finalizzata a minimizzare gli sprechi e l’utilizzo delle risorse naturali. La produzione è distribuita in diversi stabilimenti situati nell’Italia centrale, mentre la logistica è centralizzata nel magazzino di Cellino Attanasio (Teramo); le attività commerciali sono invece localizzate a Modena. Grazie alle numerose sedi produttive e operative e alla rete di circa 50 agenti, Ediltec è presente in modo capillare sull’intero territorio nazionale. Ediltec è associata ad Anpe (Associazione Nazionale Poliuretano Espanso rigido) e ad Anit (Associazione Nazionale per l’Isolamento Termico e acustico). Assieme alla partecipata Ediltec Bayern, che si occupa della produzione e distribuzione per l’Europa centrale, dall’ottobre 2017 l’azienda fa parte della holding Gruppo Sbn srl.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here