Edilizia e pagamenti. Aumentano i ritardi tra le imprese

Dall’analisi del settore Edilizia condotta da Cribis e relativa all’ultimo quadrimestre del 2018 emerge che il settore della Costruzione registra, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente,  un calo dei pagamenti puntuali, scendendo dal 41,2% al 37%, seppur al di sopra del dato nazionale. Parallelamente, salgono al 12,2% le imprese con ritardi gravi nei pagamenti, contro il 10,2% di settembre 2017 e ben più lontane dai livelli del 2010 (5,4%). Il Nord Italia è l’area con la più elevata percentuale di imprese puntuali in questo settore, con dati ben superiori alla media nazionale, mentre le situazioni più critiche si rilevano nell’area Sud e Isole.

Se le imprese che operano nel settore dell’edilizia specializzata registrano, sempre secondo lo studio di Cribis, le performance più negative in materia di pagamenti puntuali (solo il 30%), al di sotto del dato nazionale (36,3%), tornando ai livelli del 2010, è quello delle imprese installatrici a far registrare le performance migliori: il 42,6% delle imprese paga alla scadenza i propri fornitori (al di sopra del dato nazionale del 36,3%), seppur tornando ai livelli del 2010 e registrando un calo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (47,5%).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here