Speciale Smartworking

Diego Marcucci, Cortexa. Lavorare (in remoto) ai tempi del Coronavirus

«Cortexa è dal 2007 il progetto associativo di riferimento in Italia per il Sistema di Isolamento Termico a Cappotto e l’abitare sostenibile. Obiettivo primario di Cortexa è la diffusione delle migliori conoscenze su questo tema. Dallo scorso anno, la nostra comunicazione non si rivolge più in maniera esclusiva a tecnici e progettisti, bensì anche a imprese, applicatori specializzati, privati e investitori, che si rivolgono a noi per informarsi e per ricevere riferimenti certi per la realizzazione di interventi durevoli ed efficaci. In questi giorni abbiamo tutti più tempo per approfondire i temi che ci stanno a cuore, per questa ragione l’attività di Cortexa non si è interrotta, prosegue semplicemente in modalità di lavoro agile. Continuiamo a gestire mediante il nostro coordinamento le richieste di consulenza, le richieste di iscrizione ai corsi e quelle di supporto per la progettazione e preventivazione di interventi di Isolamento Termico a Cappotto. Anche la comunicazione non si ferma, anzi, possiamo dire che si è intensificata. Personalmente sono in contatto quotidiano con la nostra agenzia di comunicazione con l’intento di garantire una informazione puntuale e che si rinnova costantemente. Con l’attività di ufficio stampa, oltre a diffondere nuovi contenuti, gestiamo le richieste che ci arrivano dai giornalisti, relative al momento specifico di crisi ma anche ad altri temi.

Durante questa crisi abbiamo pubblicato, inoltre, la nuova edizione del Manuale Cortexa e pubblicheremo numerose guide – in formato ebook e tutte gratuite – dedicate ai nostri target di riferimento. I numeri ci confermano che questa è la scelta corretta. Nell’ultima settimana abbiamo avuto un numero molto elevato di download dei nostri materiali così come di richieste di consulenza, i social vengono seguiti da migliaia di persone e il traffico al nostro sito è cresciuto del 25% negli ultimi 7 giorni. Siamo profondamente addolorati per la situazione che si è venuta a creare ma siamo fieri di potere dare un piccolo contributo, continuando a fornire informazioni utili alla nostra community e a tutti gli interessati. Speriamo che il settore edile colga questo terribile periodo di pausa come una opportunità per accrescere le proprie competenze e tornare al lavoro con nuove motivazioni, che ci spingano a cercare sempre di più l’eccellenza nei progetti che realizziamo in edilizia, nel rispetto delle persone che utilizzeranno gli spazi abitati e del pianeta che ci ospita» Diego Marcucci, Presidente Cortexa

Leggi anche:

Quaranta Brand si raccontano

 

1 commento

  1. Credo che il settore edile che si occupa di privati sarà profondamente in profonda crisi. tantissime piccole imprese e liberi professionisti saranno in grave difficoltà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here