Convegno Sercomated. Città 2030: ultima chiamata per la filiera delle costruzioni

“Città 2030: ultima chiamata per la filiera delle costruzioni” è il titolo della quinta edizione del Convegno Sercomated che si terrà il 30 maggio – dalle 10.00 alle 16.00 – presso la sede milanese di Confcommercio a Milano.

Nessuna città, che abbia qualche ambizione, può permettersi di non avere una visione del futuro e una strategia, così come la distribuzione edile non può permettersi di non concrescere con il resto della filiera per aumentare la produttività. I punti cardine delle trasformazioni sono: la mobilità, la sostenibilità ambientale, la bioarchitettura e la digitalizzazione.

Le città di domani avranno un piano climatico o di politiche, riguardanti l’ambiente e l’energia, che indicherà le azioni per migliorare la qualità dell’aria e ridurre le emissioni di CO2. La mobilità e l’edilizia potranno contare su un grande piano di investimenti: ci saranno nuove tipologie di edifici e una nuova architettura integrata con il verde, per la quale sarà necessaria una pianificazione integrata tra operatori pubblici e privati che consentirà di coordinare gli elementi per uno sviluppo sostenibile.

La filiera delle costruzioni sembra, infatti, ancora poco coinvolta nei piani che ridisegneranno molte città italiane, a partire da Milano dove si gioca una delle partite più importanti tra i progetti di smart city.

Sui temi della riqualificazione delle città e delle periferie, sulla sostenibilità e sull’innovazione digitale ma anche sul mercato immobiliare e sui modelli del costruire si svilupperà il convegno del 30 maggio che – attraverso l’intervento di interlocutori dei vari comparti della filiera – cercherà di delineare il quadro attuale e dare risposta ai temi più attuali del settore.

Quali sono le esigenze della progettazione e i passi da fare subito da parte degli operatori del settore per essere attori protagonisti di questo nuovo capitolo dell’edilizia made in Italy?
Quale ruolo chiave può svolgere la distribuzione di materiali edili in sinergia con la produzione e con gli altri operatori della filiera?

La partecipazione al convegno è gratuita, previa registrazione sul sito www.sercomatedincontra.it

Evento in collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri e il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati.

Riconosciuti: 3 cfp agli Architetti per la sessione mattutina, 5 cfp agli Ingegneri e 3 cfp ai Geometri

Qui sotto il programma del convegno:

  • 9.30 Accredito e welcome coffee
  • 9.50 Lo scenario
    – Giuseppe Freri, presidente Federcomated
    – Luca Berardo, presidente Sercomated
  • 10.00 Lo scenario
    – Lorenzo Bellicini, direttore del Cresme
    – Francesca Zirnstein, direttore generale Scenari Immobiliari
  • 11.00 Riqualificare la città e la periferia
    – Pierfrancesco Maran, assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Comune di Milano
    – Fabrizio Schiaffonati, professore di progettazione tecnologica ambientale Politecnico di Milano e architetto dello Studio associato CSTAT
  • 12.00 Costruire sostenibile
    – Marco Filippi, professore emerito di Fisica Tecnica Politecnico di Torino
    – Luigi Perissich, segretario generale Federcostruzioni
    – Regina De Albertis, direttore tecnico e membro CdA di Borio Mangiarotti Spa e presidente Giovani Costruttori ANCE
  • 13.00 light lunch
  • 14.00 Talk Show Città 2030: parla la filiera | Domanda e offerta si conoscono?
    – Luca Berardo, presidente Sercomated e Casa Oikos
    – Francesco Guerrera, direttore tecnico EuroMilano
    – Paolo Boleso, fund coordinator InvestiRE SGR
    – Franco Guidi, ceo Lombardini 22
    – Vincenzo Albanese, ceo Sigest
    – Giovanni Giacobone, senior associate Progetto CMR
    – Andrea Bucci, direttore generale Knauf Italia
    – Andrea Cuoghi, direttore commerciale Marazzi
  • 15.00 Innovation Trend
    – Valentina Gallia, account manager iCoolhunt
    – Andrea Cocozzella, real estate scout Walliance
    – Giuliano Trenti, presidente e fondatore Neurexplore
  • 16.00 Conclusioni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here