Confesercenti, no ai diluvi fiscali

Marco Venturi, presidente ConfesercentiSi è svolta a Perugia l’edizione 2014 del meeting Confesercenti, dedicato ai temi di maggiore attualità politica, economica e sociale. I lavori sono stati aperti dalla relazione del presidente di Confesercenti, Marco Venturi, che ha toccato i temi di maggiore rilevanza della situazione economica a partire dalla necessità di intervenire con rapidità sulla riduzione della pressione fiscale, procedendo con risolutezza sul percorso di tagli degli sprechi e della spesa pubblica improduttiva. Venturi ha chiesto una vera riforma fiscale che preveda anche un cospicuo ridimensionamento degli adempimenti per imprese e cittadini il cui numero esorbitante, documentato nella sua relazione, si manifesta fra settembre e dicembre 2014 come un vero e proprio diluvio fiscale. Al meeting, aperto a personalità della politica e dell’economia, hanno partecipato dirigenti e imprenditori della Confesercenti. Nella prima giornata sono state discusse le questioni di politica economica, con gli interventi, fra gli altri, dell’economista Jean Paul Fitoussi, che ha dichiarato che le politiche di rigore eccessivo sono sbagliate e vanno cambiate, del commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica Carlo Cottarelli, che ha parlato dei risultati raggiunti con la spending review, e del vice ministro dell’economia Enrico Morando che ha annunciato che il Governo prenderà l’impegno di ridimensionare il cuneo fiscale in modo significativo su lavoratori e imprese. L’evento si è concluso con la partecipazione del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, del responsabile dell’economia del Pd Filippo Taddei e del docente di macroeconomia dell’Università Politecnica delle Marche Mauro Gallegati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here