Confcommercio. Molto buono il dato della produzione industriale

Molto buono, superiore alle attese il dato della produzione industriale di dicembre che si accompagna a una revisione al rialzo delle informazioni sul secondo e sul terzo trimestre del 2016. Considerando anche la moderata ripresa dei consumi nello stesso dicembre 2016 (ICC +0,3 congiunturale), non si può escludere una chiusura del Pil all’1-1,1%, rispetto a una previsione pari a +0,9%”. È questo il commento dell’Ufficio Studi di Confcommercio al dato Istat che, nella nota mensile aveva reso noto che l’economia italiana, nei prossimi mesi, si muove verso “prospettive di miglioramento” e che quindi, secondo l’Istituto, vede un “proseguimento dell’attuale ritmo di crescita” del Pil.

A dicembre, infatti, ‘Istat ha rilevato un aumento della produzione dell’1,4% rispetto a novembre (dato nettamente superiore rispetto alle previsioni che lo stimavano a -0,1% a dicembre) e del 6,6% in confronto allo stesso mese del 2015. Nell’intero 2016 la produzione industriale cresce dell’1,2% sulla base dei dati grezzi e dell’1,6% se si guarda agli effetti di calendario.

“Si rilevano miglioramenti – continua l’Ufficio Studi – sia per i beni intermedi sia per i beni strumentali, indizio di una possibile accelerazione dell’attività di investimento, del tutto coerente con un grado di utilizzo degli impianti che, nell’ultimo trimestre del 2016, ha raggiunto i livelli più elevati degli ultimi anni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here